rotate-mobile
Domenica, 26 Maggio 2024
10 anni d'amore

Michelle e Tomaso, storia di un amore: dall'incontro alle nozze, fino alla crisi

Michelle Hunziker e Tomaso Trussardi dopo 10 anni d'amore hanno deciso di lasciarsi, la loro è stata una storia bella da cui sono nate due figlie

Belli e all'apparenza sempre felici, ma anche le coppie che sembrano superare ogni crisi con un sorriso sulle labbra devono, purtroppo, fare i conti con la realtà. Michelle Hunziker e Tomaso Trussardi si sono lasciati, lo hanno comunicato loro stessi in una nota alla stampa "Ci impegniamo a proseguire con amore e amicizia il percorso di crescita delle nostre meravigliose bambine", assicurano la showgirl e l'imprenditore, genitori di Celeste e Sole. La notizia era nell'aria da qualche mese, nelle ultime settimane si era fatta più insistente, ma la conferma ha comunque infranto il cuore di chi vedeva i due come una coppia affiatata in grado di superare tutto. 

La crisi tra Michelle Hunziker e Tomaso Trussardi, dall’inizio

Michelle e Tomaso: come nasce un amore

A far incontrare i due sarebbe stato Vittorio Feltri. Alcuni anni fa il giornalista, mentre era ospite di Piero Chiambretti, raccontò di come presentò Michelle e Tomaso mentre erano a cena fuori. All'epoca lei aveva 35 anni e lui 29, una differenza d'età che all'inizio creò tensioni, soprattutto da parte di Michelle, ma l'amore non guarda in faccia a nessuno.

La storia d'amore di Hunziker e Trussardi iniziò così, per caso, nel 2011 e questa casualità ha regalato ai due un bellissimo matrimonio e due figlie. La showgirl aveva vissuto un periodo molto difficile, che ha raccontato solo anni dopo (nel 2017 ha parlato della setta che l'aveva circuita, che l'aveva allontanata dalla famiglia tra il 2000 e il 2005 e che la portò a lasciare Eros Ramazzotti, padre di Aurora di cui era ancora innamorata), con Tomaso era riuscita a trovare serenità, amore e stabilità. In un'intervista raccontò di come avesse trovato tutto quello che cercava: "Ho tutto quello che desideravo e che nella vita per me è importante. Ho passato anni complicati, per tanto tempo ho macinato lavoro e stretto i denti perché volevo farcela, ora mi godo le mie bambine, l'amore di Tomaso, e il lavoro che posso scegliere con cura. Sono felice". 

Le insicurezze erano molte all'inizio ma "Lui da subito ha pensato a noi proiettati nel futuro. Ero io, semmai, che non riuscivo a crederci. E lui col suo amore e la sua determinazione mi ha aiutata a cambiare. Un giorno mi ha detto: Michelle, io ti amo e per te ci sono. Voglio sposarti, voglio dei figli, voglio essere un riferimento anche per Aurora ma tu devi farmi posto, devi imparare a fidarti e a condividere, dammi una possibilità, smettila di fare l'uomo e di fare tutto da sola. Mi viene ancora da piangere mentre lo racconto perché era il discorso che speravo di sentirmi fare. Per la prima volta nella mia vita ho sentito che non ero più sola e ho smesso di fare il soldatino".  

Il desiderio di costruire una famiglia

Due anni dopo l'inizio della loro relazione è nata Sole, il 10 ottobre 2013, esattamente un anno dopo, il 10 ottobre 2014, Michelle e Tomaso sono convolati a nozze. L'8 marzo 2015 è nata Celeste, la loro secondogenita.

La felicità era alle stelle, i regali e le fughe d'amore non sono mai mancati, e come dimenticare la dolce dedica a Tomaso di Michelle a Sanremo 2018: "Amore ti amo. Sei talmente bello che ti risposerei".

Secondo quanto aveva raccontato la conduttrice il segreto del loro successo era, anche, la separazione dei beni: "Abbiamo la separazione dei beni, è una cosa che rilassa tutti gli animi, si deve essere molto obiettivi e dire a se stessi che la separazione dei beni va oltre la materia. Lui ci sarà sempre per me e io ci sarò sempre per lui e nel momento in cui avrò bisogno sono certa che non è la comunione dei beni o la separazione dei beni che fa la differenza. Però è anche vero che l’indipendenza ti dà una forza e un'autonomia psicologica, in modo tale da non dipendere da nessuno".

Il terzo figlio e "l'inganno" della pillola

Già dopo la nascita di Celeste, Trussardi avrebbe voluto un altro figlio, ma Michelle all'epoca non era pronta, voleva godersi le piccole e avere tempo per Aurora, nata dall'amore con Eros Ramazzotti, ma sì avrebbe voluto un altro figlio, in futuro. In un'intervista a Oggi raccontò che Tomaso cercò di ingannarla sostituendo una pillola anticoncezionale con una caramella Zigulì: "Un altro bambino? Sì, lo farò. Tomaso non vede l'ora di fabbricare una nuova creatura. Che sia maschio o femmina non importa, per lui basta che facciamo un altro bambino. Una sera torno a casa da una cena, vado a prendere la pillola anticoncezionale e al suo posto trovo una Zigulì. Per fortuna è più grande della pillola. Un altro figlio ci sarà. Ma voglio che Celeste compia almeno due anni, due anni e mezzo. C'è anche Sole. Ho voglia di godermi le mie due bambine che sono ancora piccole. Poi c'è la mia cagnolina Lilli che si suicida se ne faccio un altro. Ha dovuto elaborare la nascita di Sole, poi quella di Celeste, e ora è lì che fa la guardia alle due culle. Con un'altra come fa?".

Del quarto figlio Hunziker ne aveva parlato anche recentemente, nel 2020, durante il programma Cr4 - La Repubblica delle Donne in cui affermò che se fosse capitato ne sarebbe stata felice: "Il quarto figlio? Se arriva va benissimo. Non prendo precauzioni, lascio fare alla natura". La sua unica preoccupazione era l'età biologica, nel 2020 aveva 43 anni. Ma la "natura" non ha voluto.

Michelle Hunziker festeggia il marito Tomaso Trussardi con una dolce sorpresa

Le prime voci di crisi

Una famiglia allargata che era riuscita a incastrare le esigenze e le vite di tutti, vacanze insieme, foto di gruppo e molto amore. Michelle e Tomaso hanno saputo creare una famiglia unita, in cui amore è la parola d'ordine. Purtroppo non tutte le favole hanno un lieto fine e la comunicazione della separazione ha messo il punto alla storia. I due hanno annunciato che la separazione rimarrà privata e che la loro amicizia non finirà per il bene delle bambine e dei 10 anni trascorsi fianco a fianco.

Già dal 2020 sembrava che la coppia avesse dei problemi, ma nulla di certo, nessuna conferma era mai stata data. Ad aprile 2021 ecco però che Michelle Hunziker e Gerry Scotti finiscono nell'occhio del ciclone, internazionale, per aver lanciato un servizio di Striscia la Notizia, riguardante la gestione della sede Rai di Pechino, scimmiottando il modo di pronunciare la lettera erre da parte dei cinesi: il nome della Rai è così diventato ‘Lai’, detto mentre entrambi tenevano lo sguardo tirato alle estremità per simulare gli occhi a mandorla.

La gag, se così può essere definita, creò un risalto mediatico inimmaginabile e a Scotti e Hunziker, che si scusarano subito dopo, arrivarono decine e decine di minacce di morte. Nel mirino ci finì anche Trussardi e la maison di moda.

“Essere accusata di razzismo mi fa malissimo - raccontò Michelle Hunziker ribadendo il proprio sentito dispiacere per aver involontariamente ferito qualcuno - Da 25 anni lotto e mi batto contro ogni forma di discriminazione. Poi succede una cosa del genere e non solo tutto sembra cancellato, ma da ore ricevo minacce di morte, messaggi in cui dicono di voler bruciare i negozi di mio marito Tomaso. chiamato in causa senza un motivo. Dicono di boicottarlo, ci scrivono che dobbiamo morire noi, le nostre figlie, che deve andare a fuoco la nostra casa. È come vivere un incubo. Tutto questo odio, poi, a cosa porta? A combattere realmente per i diritti umani di tutti? È propedeutico?".Che sia stato quell'episodio l'inizio della crisi vera e propria? Chi può dirlo. 

Nei primi giorni del 2022 le insinuazioni di una profonda crisi, anzi di una rottura, si stavano facendo sempre più pressanti e così la coppia ha scelto di comunicare la separazione non sui social, ma all'Ansa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Michelle e Tomaso, storia di un amore: dall'incontro alle nozze, fino alla crisi

Today è in caricamento