rotate-mobile
Sabato, 25 Maggio 2024
Vip

Tiziano Ferro: "Il divorzio un cataclisma, invidio chi si separa restando in pace"

Il cantante sta attraversando un momento difficile dopo la rottura con Victor Allen

"Se dicessi che sto bene mentirei". Tiziano Ferro è di una sincerità spiazzante nell'intervista rilasciata al Corriere della Sera, dove parla per la prima volta a cuore aperto del divorzio da Victor Allen, annunciato poche settimane fa. 

Una decisione sofferta, presa principalmente per i due figli, Margherita e Andreas, di un anno e mezzo e due anni: "C'è di peggio, c'è chi non affronta i problemi e fa scelte all'antica trascinando situazioni che possono diventare tossiche non solo per lui, ma per i figli - ha spiegato -. Io appartengo a una generazione i cui genitori non si sono lasciati per il 'bene dei figli', ma creando in realtà solo scompensi, facendo respirare infelicità ai bambini. Diciamo che sono in una condizione di speranza verso il futuro, ma non posso certo dire che sia un bel periodo".

La scelta di allontanarsi è arrivata in un periodo in cui il cantautore si sarebbe immaginato tutt'altro: "Affrontare un divorzio non è mai bello, ma il mio è capitato con una tempistica tremenda, la sfiga ha sempre progetti precisi: è una vita che spero di scrivere un romanzo e, ora, la sua pubblicazione si scontra con un cataclisma come questo, che spero non prenda possesso della gioia che devo a me stesso e a chi mi segue. Però, non potevo tenere nascosta la verità - ha spiegato - ho sempre vissuto mostrando una sola versione di me stesso, quella vera. E preferisco così piuttosto che inventare scuse e affrontare l'ansia che le cose possano venire fuori senza che le abbia potute spiegare. In questo momento, tuttavia, io che non sono invidioso, ammetto che invidio chi racconta di essersi separato nella pace più assoluta".

Perché non può partire con i figli

Tiziano Ferro era atteso in Italia, in questi giorni, per presentare il suo libro. Non è potuto venire per i figli, ma ha fatto sapere: "Non poter partire coi bimbi è dovuto non alle leggi italiane, ma a un tecnicismo noioso e fastidioso: avendo un divorzio in corso, non posso lasciare lo Stato della California coi miei figli. Sarei potuto venire da solo, ma avrebbe significato non potermi occupare di loro, che in questo periodo stanno soprattutto con me". E sui figli ha detto ancora: "Io e Victor ci siamo rivolti a degli specialisti affinché ci aiutassero coi bambini e la prima e unica cosa che ci hanno detto è stata: teneteli lontani dai conflitti". 

Senza entrare nei dettagli, il cantante non ha negato che tra lui e Victor i rapporti si erano fatti sempre più tesi. Sul futuro e sulla possibilità, un giorno, di voltare pagina, ha assicurato di credere ancora molto nell'amore: "Ci credo così tanto che mi separo. Anche il divorzio fa parte della fede nell'amore. Ho esordito dicendo che non posso dire di stare bene, ma questo non vuol dire che non starò bene in futuro. Se non mi separassi, significherebbe che non do importanza all'amore. Invece, lo tratto come una cosa talmente tanto preziosa che, se non è autentico, se non mi fa bene, non lo voglio".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tiziano Ferro: "Il divorzio un cataclisma, invidio chi si separa restando in pace"

Today è in caricamento