Venerdì, 23 Luglio 2021
Spettacoli&Tv

"Fabrizio Corona è in pericolo": l'appello di Lele Mora

L'agente dei vip lancia un appello a Radio Cusano Campus. Corona è detenuto da un anno e quattro mesi nel carcere di San Vittore

Fabrizio Corona e Lele Mora

"Fabrizio Corona è in pericolo". E' questo l'appello che Lele Mora lancia a Radio Cusano Campus a favore dell'ex re dei paparazzi, recluso da un anno e quattro mesi nel carcere di San Vittore, a Milano, a causa dei 1,7 milioni di euro sequestrati e trovati in casa di una collaboratrice. 

"Mi dispiace molto per lui - spiega l'agente dei vip, in passato legato professionalmente a Fabrizio - non è un ragazzo cattivo. È un ragazzo malato e va curato". Poi il messaggio alle istituzioni: "Non dovrebbero lasciarlo chiuso in carcere, starà sempre peggio, rischierà delle cose, spero che la mente gli tenga e non faccia degli strani effetti. Se ho paura che tenti di uccidersi? So che gli sono successe delle cose, radio carcere è molto piccola, certe cose si vengono a sapere".

"Corona è in pericolo, lo so da amiche comuni"

Mora precisa che le sue paure sono dettate dalla conoscenza di alcuni retroscena. "Secondo me è in pericolo, lo dico in base a quello che mi viene raccontato da amiche comuni. Io non lo vedo dal 2009, per scelta mia. Non mi andava di frequentarlo quando eravamo fuori tutti e due, non ho voluto vederlo, né incontrarlo, ma lancio un appello alla magistratura, al magistrato di sorveglianza che ce l'ha in custodia. Gli stiano vicino, gli diano un buono psichiatra, lo facciano curare. Lui non è un ragazzo cattivo, è solo malato di soldi".

Corona, scontro in tribunale con il pm: "E' Natale, mi lasci uscire dal carcere" 

Proprio ieri, Fabrizio è stato protagonista di uno scontro in aula con il pm durante un'udienza. L'ex re dei fotografi ha chiesto al pm di uscire dal carcere e tornare a casa per il 25 dicembre. "È Natale, dottoressa, mi aiuti" ha detto davanti ai giudici della sezione misure di prevenzione di Milano, chiamati a decidere se confiscare o meno la sua casa sequestrata insieme a 2,6 milioni di euro in contanti. La risposta della pubblica accusa, rappresentata dal magistrato Alessandra Dolci, è arrivata a stretto giro: "Se il suo obiettivo è uscire di galera faccia tesoro delle sue esperienze".
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Fabrizio Corona è in pericolo": l'appello di Lele Mora

Today è in caricamento