rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Spettacoli&Tv

Gaspare: "Pensavo di essere preparato alla morte di Zuzzurro e invece non riesco a crederci"

Nino Formicola, spalla storica del comico lombardo, racconta gli ultimi mesi di malattia. Inseparabili da 40 anni, i due erano anche cognati

Ancora non ci crede Nino Formicola, in arte Gaspare, che Zuzzurro (Andrea Brambilla), suo partner storico ma soprattutto amico, se ne è andato. A dare la notizia della morte di Zuzzurro è stato proprio lui che negli ultimi mesi gli è stato accanto insieme a tutta la famiglia. I due sarebbero dovuti tornare in teatro il 15 ottobre con il nuovo spettacolo, ma l'aggravarsi delle condizioni del comico non lo ha permesso.

"Ieri sera ha avuto una crisi, è morto poco prima delle 22 - ha raccontato commosso Gaspare - Tra qualche mese sarebbero stati 40 anni che ci conoscevamo". Ancora è incredulo il comico dello storico duo che adesso, con la scomparsa di Zuzzurro, non c'è più. Ci aveva quasi creduto che l'amico potesse guarire e tornare sul palcoscenico, ci aveva sperato insieme a lui: "Gli avevano diagnosticato il tumore al polmone in febbraio. Lui ha affrontato la malattia con grande piglio ed energia. Andrea era un combattente vero. Voleva tornare in palcoscenico a tutti i costi. Non a caso Veronesi ha scritto un articolo su di lui, proprio oggi, in cui lo citava come esempio".

Invece su quel palcoscenico Zuzzurro non tornerà più e Gaspare fatica ad accettarlo: "Mi sono reso conto che per quanto uno possa essere lucido, razionale, cinico, non c'è nulla da fare. Devo essere onesto, pensavo di essere preparato ma non è così".

I funerali di Zuzzurro ci saranno sabato a Milano, probabilmente nella chiesa del quartiere dove viveva con la moglie e i figli.


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gaspare: "Pensavo di essere preparato alla morte di Zuzzurro e invece non riesco a crederci"

Today è in caricamento