rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
Start, la rassegna di Today

Aborto secondo Meloni, il giallo dei tre cadaveri in mare, cosa cambia se condannano Trump, torna il maltempo e le altre notizie da sapere per iniziare la giornata

Start, la rassegna stampa di Today.it: edizione di martedì 16 aprile 2024. Le notizie del giorno

Buongiorno dalla redazione di Today.it. Ecco Start, le notizie da sapere per iniziare la giornata: è martedì 16 aprile 2024.

ISRAELE E IRAN. Israele prepara la risposta all'Iran: l'obiettivo è scongiurare una guerra che investa l'intera regione. In caso di nuove azioni contro Teheran, "dovrà sicuramente affrontare una risposta molto forte", assicura il ministro degli Esteri Amirabdollahian. L'opzione più probabile è una ritorsione contenuta e non immediata. Netanyahu ha chiesto all'intelligence di fornirgli una lista di obiettivi per "mandare un messaggio" all'Iran: "Teheran dovrà aspettare nervosamente senza sapere quando potrebbe arrivare l'attacco". 

ABORTO A OSTACOLI. L'Italia dell'era Meloni rende l'aborto, scelta dolorosissima per ogni donna, sempre più difficile. Come se non bastasse il dilagare di medici obiettori, 8 su 10 in alcune regioni, o l'ostilità diffusa al metodo farmacologico ambulatoriale. Spunta la norma di Fratelli d'Italia, infilata nel decreto Pnrr, che apre le porte dei consultori (che già forniscono tutte le informazioni necessarie) alle agguerrite associazioni anti-abortiste. Se diventa legge, i volontari dei gruppi pro vita sarebbero pronti a interferire in prima persona nelle fasi più delicate. Molte donne devono già viaggiare fuori provincia o regione per abortire. Rischiano di trovarsi davanti, in centri pubblici, associazioni che paragonano l'aborto all'omicidio. L'obiettivo è solo uno, chiaramente: rendere tutto più faticoso. Se ne sentiva il bisogno?

I CADAVERI SENZA NOME. Giallo nel Tirreno: nel giro di poche settimane sono già tre i cadaveri senza nome rinvenuti al largo delle isole Eolie. Uomini apparentemente di origine caucasica, nessun naufragio segnalato di recente in quello specchio di mare. L'ultimo è stato avvistato due giorni fa da un diportista al largo di Filicudi e  recuperato dall'equipaggio della guardia costiera. Un altro cadavere rinvenuto al largo di Vulcano il 17 marzo scorso. Sabato il ritrovamento di un altro uomo, nel mare di fronte a Patti. Le autopsie potrebbero fornire qualche informazioni in più su un mistero inspiegabile. Indagano due procure. A insospettire gli investigatori l'assenza di ferite, né sembrano migranti annegati in un naufragio.

E SE CONDANNANO TRUMP? Si apre l'unico processo penale a Trump che potrebbe arrivare a sentenza prima delle elezioni di novembre, quello relativo ai pagamenti alla pornostar Stormy Daniels, il primo per un presidente o ex presidente Usa: 34 capi di imputazione, tutto verte intorno alla falsificazione di documenti finanziari per nascondere un pagamento di 130 mila dollari in modo che lei non rivelasse la relazione. Con fondi della campagna elettorale: reato "criminale" per lo Stato di New York. Rischia una condanna a 4 anni di carcere, ma l'interdizione dai pubblici uffici scatta solo all'ultimo grado di giudizio. Dunque "The Donald" potrebbe vincere le elezioni e insediarsi alla Casa Bianca anche da condannato.

AMADEUS LASCIA. Ufficiale, Amadeus lascia la Rai ed è pronto ad accettare l'offerta milionaria del gruppo Warner Bros. Discovery lo ingaggerebbe per farne un volto di punta del canale Nove. Prima di Amadeus se ne sono andati Fazio, Annunziata, Gramellini, Augias. Gli ascolti della tv pubblica continuano a calare. Opposizioni all'attacco: "La Rai così diventa TeleMeloni, una cosa piccola piccola. Hanno l'ossessione dell'egemonia culturale e intanto pensano soltanto a occupare le poltrone". Ma se calano gli introiti pubblicitari, è un problema per tutti perché la crisi ricade sugli italiani.

TORNA IL MALTEMPO. Da oggi una saccatura di aria artica irrompe prima sulle regioni settentrionali, poi anche al Centro e al Sud Italia. Fino al weekend temporali, grandinate e anche nevicate a quote relativamente basse, con forti venti e calo delle temperature. Le regioni più colpite? Friuli, Veneto, Emilia Romagna in prima linea, in seconda battuta Lombardia, basso Piemonte e Liguria. Instabilità anche su Toscana, Umbria e Marche. Al Sud temporali tra Sicilia, Calabria e Salento. 

Vi segnalo inoltre in breve:

PAURA A RAFAH. A Rafah, nel Sud di Gaza, dove nei campi vivono 1,4 milioni di profughi scappati dalla guerra, torna la paura di un'operazione israeliana. A migliaia si dirigono verso Gaza City e il Nord della Striscia. Un altro esodo di proporzioni bibliche. Almeno dieci corpi sono stati trovati in una fossa comune scoperta ieri presso l'ospedale al-Shifa: quasi tutti donne e bambini.

GUERRA IN UCRAINA. Secondo il nuovo comandante delle Forze armate ucraine, il generale Syrskyi, Putin potrebbe volere per il 9 maggio un'altra simbolica vittoria. La cattura di Chasiv Yar, nella regione di Donetsk. Un ulteriore passo che avvicinerebbe i russi all'occupazione dell'intero Donbass. All'Ucraina servono subito massicce forniture di sistemi occidentali di difesa aerea.

PONTE DI BALTIMORA. Trovato un quarto corpo delle sei vittime dell'incidente sul ponte di Baltimora. Il Francis Scott Key Bridge crollò il 26 marzo quando fu colpito da una nave portacontainer. Lo stesso giorno furono ritrovati due corpi, il terzo e' stato recuperato il 5 aprile. I resti della quarta vittima si trovavano all'interno di un veicolo.

TESLA LICENZIA. Tesla manderà a casa più del dieci per cento della sua forza lavoro. La compagnia di veicoli elettrici più grande licenzia più di 14 mila lavoratori. I rivali in Cina, il più grande mercato automobilistico del mondo, stanno lanciando modelli più economici.

RIPRENDONO GLI SBARCHI. Mentre le partenze di migranti dal Nordafrica aumenteranno, come sempre, con la bella stagione, Meloni torna a Tunisi con il ministro dell'Interno Piantedosi: la premier è attesa da Saied, il vulcanico presidente che alza i toni: "La Tunisia rifiuta di essere sia un luogo di transito che di insediamento". Probabilmente un messaggio agli europei per strappare qualche risorsa in più.

VIETATO FUMARE ALL'APERTO. A Torino divieto di fumare anche all'aperto, se a 5 metri c'è qualcuno che non gradisce: fermate del bus, dehors dei locali, parchi. In consiglio comunale approvata una delibera, multe di 100 euro. A Milano una norma simile è stata già introdotta nel 2021.

ALFA ROMEO CAMBIA NOME. La nuova Alfa Romeo Milano cambia nome: si chiamerà Junior, dopo le polemiche con il ministro delle Imprese Urso, secondo il quale non si poteva chiamare Milano un'auto che sarà costruita in Polonia.

F1 TORNA IN CINA. Due anni fa il Circuito Internazionale di Shanghai ospitava un ospedale Covid, ma questo fine settimana vi torneranno a correre i bolidi della Formula 1 che ritorna in Cina per la prima volta dopo la pandemia.
I biglietti sono andati esauriti in pochi minuti.

LA FOTO. Un oggetto misterioso di metallo, pesante quasi un chilo, cade dallo spazio e gli sfonda a tutta velocità il tetto di casa: mistero risolto in Florida. La Nasa conferma: "Spazzatura nostra". Il pallet era stato lanciato dalla stazione spaziale nel 2021 e si prevedeva che sarebbe bruciato completamente una volta entrato nell'atmosfera terrestre: non è successo.

Foto Alejandro Otero Twitter-2

Buona giornata su Today.it.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aborto secondo Meloni, il giallo dei tre cadaveri in mare, cosa cambia se condannano Trump, torna il maltempo e le altre notizie da sapere per iniziare la giornata

Today è in caricamento