rotate-mobile
Sabato, 2 Marzo 2024
Calcio

Roma, dilemma Renato Sanches: rilancio o partenza per la Turchia?

Il centrocampista lusitano ha dovuto fronteggiare una serie di problemi fisici che lo hanno tenuto ai margini del progetto tecnico, ed ora è corteggiato dal Besiktas

Chiamatelo effetto “rigenerazione”. Non solo risultati, ma anche rinnovato entusiasmo e prestazioni tornate efficaci negli effetti a breve termine portati dal cambio in panchina, con l’avvento di Daniele De Rossi al timone della Roma. Due le scuole di pensiero: chi ancora non si è rassegnato all’idea della conclusione dell’avventura di José Mourinho nella Capitale, e sottolinea come i nove punti in tre partite fossero un obiettivo alla portata anche della squadra sotto la gestione del tecnico lusitano, e chi invece sottolinea proprio come l’aria fresca respirata con l’avvento di DDR abbia riempito i polmoni del gruppo, spronandolo in questi ultimi a trovare nove punti che hanno conferito alla classifica della Roma sembianze più rassicuranti.

E così, il pubblico romanista oltre ad aver riapprezzato un Pellegrini determinante, potrebbe anche tornare presto a rivedere Smalling, dopo i problemi tendinei che lo hanno tenuto fermo da settembre ma anche Abraham, che si candida a dare il suo contributo in questo scorcio finale di stagione. Ed a proposito di rientri, c’è anche in previsione quello di Renato Sanches, la cui posizione è però ancora in bilico. Sul centrocampista lusitano c’è infatti il pressing del Besiktas: in Turchia la finestra di mercato invernale non si è ancora chiusa, ed in club della Süper Lig hanno ancora a disposizione qualche giorno per poter perfezionare le ultime operazioni.

Il nazionale portoghese, in prestito dal Paris Saint Germain, non sembra però troppo convinto della destinazione, e potrebbe pertanto decidere di restare a disposizione di De Rossi per ultimare la stagione in Italia. Solo un lampo, finora, regalato nella sua seconda presenza sul rettangolo di gioco risalente a metà febbraio con l’Empoli, sfida in cui ha giocato un tempo realizzando una rete. Poi solo sporadiche apparizioni (in tutto i minuti in campo sono 227) ed una sequenza di problematiche fisiche che hanno impedito a Mourinho di impiegarlo con regolarità. Proprio la sua fragilità costituisce un punto di domanda: ma avere a disposizione, anche part-time, il Renato Sanches apprezzato negli anni scorsi darebbe alla Roma un’alternativa di lusso in questi ultimi mesi di partite. E la sua voglia di rimettersi in mostra e recuperare il tempo perduto, potrebbe allora rappresentare un’ulteriore freccia, stavolta non più spuntata, all’arco giallorosso.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma, dilemma Renato Sanches: rilancio o partenza per la Turchia?

Today è in caricamento