rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
Il gesto / Parma

Dorme e scorda gli esami di terza media: il preside gli citofona a casa

È successo nel parmense, protagonista un dirigente scolastico che ha ritardato l'esecuzione della prova scritta per verificare di persona cosa fosse successo

Una lezione di umanità e professionalità che va oltre i rigidi compiti burocratici ai quali un dirigente si deve attenere. L'eroe di questa storia è un preside di Parma che, di fronte all'assenza di un solo alunno di fronte alla prova scritta di esame di terza media, ha scelto di sospendere momentaneamente la prova e presentarsi fisicamente a casa dello studente per verificare cosa stesse succedendo. Dopo aver citofonato, e atteso, si è ritrovato l'adolescente in pigiama: si era dimenticato della prova ed era rimasto a dormire.  "Giuro che non lo sapevo! Credevo che ci fosse solo la parte orale dell’esame… Mi vesto subito e arrivo!": queste le parole del ragazzino di fronte alla notizia che proprio quella mattina avrebbe dovuto affrontare la prova di Italiano.

Secondo il resoconto del dirigente, realizzando l’errore, il ragazzo si è immediatamente preparato per l’esame, consapevole che i suoi compagni e insegnanti lo stavano aspettando. Se mom so fosse presentato l'anno sarebbe andato molto probabilmente perduto. Esistono infatti delle sessioni suppletive, ma sono riservate ad assenze giustificate da motivi seri e non da dimenticanze.

Intervistato da alcuni quotidiani locali il preside ha ribadito la scelta: ''La scuola è fatta di relazioni, non di burocrazia e protocolli''. Poi ha aggiunto: ''Se domani non viene, lo vado a prendere un'altra volta''. 

Continua a leggere su Today.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dorme e scorda gli esami di terza media: il preside gli citofona a casa

Today è in caricamento