rotate-mobile
Giovedì, 30 Novembre 2023

"Quando Fiorello era pieno di cocaina..."

Vittorio Feltri attacca Fiorello dopo il video parodia su Berlusconi: "Noi siamo stati zitti, non abbiamo parlato a nessuno del suo vizietto..."

La parodia del videomessaggio di Silvio Berlusconi fatta da Fiorello non è piaciuta a Vittorio Feltri.

Il direttore de Il Giornale ha commentato in diretta il video mentre era ospite della trasmissione "L'aria che tira" dicendo che faceva "un po' pena". Fiorello ha risposto subito via Twitter con un ironico: "Più @vfeltri si incazza più mi diverto!", continuando poi a sfottere il Cavaliere con un "nuovo" inno per Forza Italia

Feltri ha poi rincarato la dose scrivendo sul Giornale che la parodia di Fiorello è stata "una presa in giro di pessimo gusto", con un Berlusconi "presentato come un fesso che reagiva con rabbia alla condanna della Cassazione a versare una montagna di denaro a Carlo De Benedetti".

Secondo Feltri, "di norma scherzare è lecito o addirittura opportuno per sdrammatizzare certe situazioni" ma "sfottere un uomo in procinto di scontare una pena definitiva, di abbandonare la politica attiva, il seggio senatoriale e a svenarsi finanziariamente è un'operazione disgustosa".

La colpa di Fiorello, secondo Feltri, è quella di aver mancato di "stile" e soprattutto di avere la memoria corta.

Scrive Feltri:

"Quando Fiorello era schiavo della droga, pieno zeppo di cocaina, e rischiava di scomparire, nessuno di noi ha osato colpirlo alla schiena né al petto. Siamo stati zitti sperando che egli si riprendesse. Si è ripreso e ce ne rallegriamo. Ci aspettavamo che Fiorello si comportasse con Berlusconi come noi ci comportammo con lui. Con un minimo di stile".

Il direttore ha poi ribadito il concetto il un videoeditoriale:

"Quando egli era drogato, drogatissimo, pieno di cocaina che gli usciva dalle orecchi e rischiava di uscire definitivamente dalle scene, abbiamo evitato di sfotterlo: siamo stati zitti, non abbiamo parlato a nessuno del suo vizietto che lo aveva portato sul baratro perché a noi non piace inferire su chi è in disgrazia. Fiorello invece lo ha fatto nonostante avesse questi precedenti. La cosa non ci è piaciuta".

Fonte: Il Giornale →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Quando Fiorello era pieno di cocaina..."

Today è in caricamento