rotate-mobile
Sabato, 4 Dicembre 2021
Attualità

Covid, anche in Italia i contagi stanno risalendo

Incidenza in rialzo dopo 7 settimane consecutive di calo. Il report settimanale di monitoraggio di Ministero della Salute e Iss

Anche l'Italia si accoda all'elenco dei paesi che vedono un aumento dei contagi da coronavirus: il report settimanale di monitoraggio di Ministero della Salute e Iss indica infatti come sia in risalita l'incidenza ogni 100.000 abitanti mentre resti stabile l'indice Rt sintomo di una pandemia che rispetto alle passate settimane non si sta più spegnendo ma potrebbe aver invertito la tendenza.

Nel periodo 29 settembre - 12 ottobre 2021, si legge nella bozza, l'Rt medio calcolato sui casi sintomatici è stato pari a 0,86, in leggero aumento rispetto alla settimana precedente: la scorsa settimana (periodo 22 settembre - 5 ottobre 2021) era a 0,85, due settimane fa a 0,83.

Parimenti aumenta lievemente l'indice di trasmissibilità basato sui casi con ricovero ospedaliero (Rt=0,89 (0,84-0,93) al 12/10/2021 vs Rt=0,83 (0,78-0,88) al 5/10/2021)).

L'incidenza settimanale a livello nazionale è in lieve risalita dopo 7 settimane consecutive di calo: 34 i casi registrati ogni 100.000 abitanti (15/10/2021 -21/10/2021) contro i 29 per 100.000 abitanti della precedente rilevazione (08/14/2021 - 07/10/2021).

Il bollettino di giovedì 21 ottobre: 3.794 nuovi contagi e 36 morti. I dati dalle regioni

Covid, come va la pandemia: i dati aggiornati

L'aumento dei casi sarebbe legato tutto o in parte, anche al boom di tamponi per l'effetto-green pass. In particolare l'incidenza aumenta in 17 Regioni su 21: due le regioni sopra quota 50, la soglia di rischio che, insieme allo sforamento dei parametri di ricoveri e terapie intensive (ancora lontano in tutte le Regioni) porta in zona gialla. Si tratta della Provincia di Bolzano, schizzata da 54,5 casi per centomila a 85,6 per centomila, e del Friuli Venezia Giulia, salito da 35,5 a 51,7. Si avvicina a quota 50 anche il Veneto, passato da 43,1 casi per centomila a 48,3. In aumento anche il Lazio, da 28,4 a 38,4, il Piemonte, da 26,2 a 33,1, e la Lombardia, da 18,3 a 23,9. Le uniche Regioni con l'incidenza ancora in calo sono tutte al Sud: Basilicata, Calabria, Sardegna e Sicilia.

Passano da 3 a 4 le Regioni a rischio moderato

Questa settimana 4 Regioni risultano classificate a rischio moderato rispetto alle 3 della settimana scorsa. Sono Abruzzo, Campania, Friuli Venezia Giulia e Piemonte. Le restanti 17 Regioni/Province autonome risultano classificate a rischio basso. Una Regione, la Campania, riporta un'allerta di resilienza.

Coronavirus, il bollettino del 22 ottobre 2021: 3.882 nuovi casi e altri 39 morti 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, anche in Italia i contagi stanno risalendo

Today è in caricamento