Giovedì, 4 Marzo 2021
confidenze

Laura Chiatti: “Ero ossessionata dal seno piccolo, lo ritoccai dopo un forte dimagrimento”

L’attrice si è raccontata in un’intervista al Corriere della Sera: “Dodici anni fa ero caduta in depressione per amore. Sono ritornata alla seconda”

Laura Chiatti

In occasione dell’imminente uscita su Amazon del film ‘Addio al nubilato’ di Francesco Apolloni in cui interpreta una delle quattro protagoniste, Laura Chiatti si è raccontata in un’intervista al Corriere della Sera, svelando qualche dettaglio della sua vita di donna, di madre e di moglie dell’attore Marco Bocci, ma anche del suo rapporto con il proprio corpo che da giovane è stato causa di qualche insicurezza.

“Da giovane ero ossessionata dal seno piccolo, lo ritoccai dopo che dimagrii molto. Dodici anni fa ero caduta in depressione per amore. Sono ritornata alla seconda”, ha confidato l’attrice che nella vita reale non si sente la donna ‘fatale’ dei personaggi che le è capitato di interpretare: “Nella vita non lo sono per niente. Avendo un animo maschile, più cameratesco, non conosco competizione e invidie, sono cresciuta così. Ma in fondo essere etichettata come donna sensuale mi fa piacere, mi sento più sensuale ora, a 38 anni ho acquisito delle certezze al di là del corpo”.

Laura Chiatti, il bagno nella vasca è da sogno (e senza veli) 

Laura Chiatti sui figli avuti da Marco Bocci: “La maternità mi ha raddrizzato”

Determinante nella vita di Laura Chiatti è stata la maternità, arrivata nel 2015 con la nascita del primogenito Enea e l’anno dopo con l’arrivo di Pablo: “Sono ancora una paranoica insicura, vorrei fare teatro e ho paura, sarà il mio cruccio. Solo che la maternità mi ha raddrizzato e ho più paure rispetto ai miei due figli, Enea e Pablo. Sono diventata ipocondriaca, cosa che non ero mai stata. La maternità è il mio più grande successo”, ha ammesso Laura che ha iniziato la sua carriera di attrice per gioco, nutrendo da piccola ben altre ambizioni: “Mio padre era metalmeccanico, mamma era impiegata in un negozio. Io sognavo di diventare estetista o parrucchiera, non pensavo di fare l’attrice. I miei figli, che hanno 6 e 4 anni, mi chiedono, che lavoro fai? Mi vedono baciare nei film Scamarcio o Riondino e rimangono perplessi e gelosi; il padre invece nei film spara e va tutto bene per loro”.

E a proposito di Marco Bocci, presto la coppia lavorerà insieme sul set per un film diretto proprio dal marito: “Sta ultimando la storia drammatica di quattro fratelli e sono la compagna di uno di loro. Quando litighiamo gli dico, guarda che non lo faccio il tuo film”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Laura Chiatti: “Ero ossessionata dal seno piccolo, lo ritoccai dopo un forte dimagrimento”

Today è in caricamento