rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Spettacoli&Tv

Stephen Amell in pole position per "Cinquanta sfumature di grigio"

L'attore di "Arrow" sarebbe la prima scelta come sostituto di Charlie Hunnam che ha dato forfait per i troppi impegni televisivi

La decisione di Charlie Hunnam di dire no a "Cinquanta sfumature di grigio" dopo essere stato scelto ufficialmente per interpretare Christian Grey nel film tratto dal romanzo di E.L.James, ha rimesso in moto gli ingranaggi di Hollywood alla ricerca del suo sostituto.

Il casting più difficile degli ultimi anni (roba che a confronto quello per "Via col vento" sembra sia stata una bazzecola) è di nuovo aperto. La motivazione ufficiale del rifiuto, secondo il comunicato della Universal, risiede nella difficoltà di Hunnam di conciliare le riprese del film con il suo impegno nella serie tv "Sons of Anarchy".

Ma secondo la bibbia Variety, pare che il nostro abbia avuto paura della reazione negativa dei fan (sia quello del libro sia quelli di "Sons of Anarchy") e quindi sembra abbia deciso saggiamente di sfilarsi prima che fosse troppo tardi. I più maligni sostengono che Hunnam abbia avuto "paura" delle scene hot del film, per quanto sia già abituato a mostrare il proprio corpo al cinema e in tv.

In pole position per il ruolo di Christian Grey ora sembra esserci Stephen Amell, il protagonista della serie tv "Arrow", da molti indicato come una delle scelte migliori, e che ha già avuto colloqui con la produzione del film la scorsa primavera (come lui ha stesso ha raccontato in un video su Facebook).

Dietro di lui, nella classifica dei papabili, ci sono i "soliti" Matt Bomer, Ian Somerhalder e Theo James.

Dakota Johnson è rimasta senza partner e bisognerà presto trovare una soluzione: il lancio del film era previsto per il 1 agosto 2014 nella sale americane.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stephen Amell in pole position per "Cinquanta sfumature di grigio"

Today è in caricamento