rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024
Le previsioni

Fino a quando dura questa ondata di maltempo

Allerta meteo arancione oggi in Piemonte e in Emilia-Romagna, gialla in altre 15 regioni. Le previsioni per la settimana, con tre perturbazioni di fila

Piogge torrenziali, forti venti, rischio frane e valanghe. Il maltempo torna a flagellare l'Italia, soprattutto al Nord. Per la giornata di oggi, lunedì 4 marzo, è stata diramata l'allerta meteo arancione in Piemonte e in Emilia-Romagna, mentre è allerta gialla in altre 15 regioni italiane. C'è un peggioramento in corso e le previsioni non sono buone: nel corso della settimana almeno tre distinte perturbazioni torneranno a interessare l'Italia, con un nuovo carico di pioggia e neve fino al prossimo weekend del 9-10 marzo. Si va verso una settimana intera di maltempo, con i temporali che risparmieranno pochissime zone del Belpaese.

Nel dettaglio, per oggi la Protezione civile ha valutato l'allerta arancione su alcuni settori di Piemonte ed Emilia-Romagna. Allerta gialla invece su Abruzzo, Umbria, Lazio, Molise, Campania, Basilicata, Puglia, Calabria, Sicilia, nonché su alcuni settori di Veneto, Piemonte, Lombardia, Emilia-Romagna, Toscana e Sardegna.

Ragazzino di sedici anni muore travolto da una valanga

Nelle scorse ore la pioggia non ha risparmiato in particolare Liguria, Toscana e Lazio, con i venti a spazzare soprattutto il versante tirrenico. Le coste sono state investite da mareggiate. Secondo le previsioni degli esperti, il maltempo si sposterà anche verso il Centro-Sud. Nel corso di lunedì, i fenomeni assumeranno particolare intensità in Calabria, dove non sono esclusi temporali anche molto violenti, e su alcune zone della Sardegna. L'inizio di questa settimana di marzo fa parte di un copione che, in base alle previsioni, non proporrà particolari variazioni sul tema.

Sull'Italia arrivano tre perturbazioni: ancora pioggia e neve

Sarà una settimana con ancora tanta pioggia e neve quella appena iniziata, a causa di tre perturbazioni che si succederanno sull'Italia portando condizioni di tempo spiccatamente instabile su tante regioni. Tra il pomeriggio di martedì 5 e mercoledì 6 un impulso instabile riporterà la neve sulle Alpi, con fiocchi fin verso gli 800 metri di quota su Piemonte, Valle d'Aosta e Lombardia. Ancora piogge, invece, sulla Valle Padana. Successivamente il maltempo si estenderà rapidamente al Centro, dove sono previsti ulteriori rovesci anche a carattere temporalesco. La neve imbiancherà nuovamente l'Appennino fin verso i 1000 metri di quota. Dopo una timida rimonta dell'alta pressione che garantirà una maggior stabilità atmosferica con più spazi soleggiati giovedì 7, già nel corso di venerdì 8 marzo le condizioni meteo potrebbero nuovamente peggiorare per l'arrivo della terza perturbazione carica di piogge e temporali che potrebbe compromettere anche il secondo weekend di marzo.

La situazione meteo oggi in Piemonte, Liguria ed Emilia-Romagna

In Piemonte, nelle ultime 24 ore - come hanno rilevato le stazioni meteo di Arpa, l'Agenzia regionale per la protezione civile - sono caduti 142 millimetri di pioggia a Luserna San Giovanni e 133 a Talucco, nel Pinerolese; 129 millimetri a Barge (Cuneo), 82 nel centro di Torino. Torino chiude i Murazzi fino a questo pomeriggio per precauzione. La piena del Po - che al momento è al di sotto dei livelli di guardia - è attesa per la tarda mattinata di oggi, quando il livello dell'acqua potrebbe superare la banchina, per poi stabilizzarsi.

"La situazione è sotto controllo grazie al lavoro della Protezione civile - dice il sindaco di Torino Stefano Lo Russo -. Come sempre, continuiamo a presentare la massima attenzione all'evolversi dei fenomeni meteo, con l'obiettivo primario di garantire la sicurezza di cittadini e cittadine". Poi una riflessione sul bisogno di nuove infrastrutture idriche: "Il cambiamento climatico richiede un cambiamento anche delle politiche territoriali".

Notte complicata in provincia di Alessandria, dove sono tornati allagamenti di strade e frane. A Spinetta Marengo, frazione del capoluogo, il rio Lovassina ha allagato piazza Maino davanti alla scuola. L'istituto è regolarmente aperto grazie al lavoro della Protezione civile. Nella notte è anche crollato un tratto di un muro di contenimento in via Vallerina a Quargnento, senza conseguenze. A Casale Monferrato, sulla provinciale 31, è chiuso il sottopasso del Valentino per allagamenti.

Da ore la pioggia flagella anche la Liguria, con le raffiche di vento che hanno raggiunto i 180 km orari su monte Muro e le onde che hanno toccato i cinque metri. Dopo il masso che ha sfondato una parete della scuola elementare di Crocefieschi, si sono verificate altre frane nel Genovese, nel Savonese e nell'Imperiese. Chiuso un tratto della statale 453 per una caduta di massi.

In Emilia-Romagna, invece, resta la criticità arancione nella pianura centro-occidentale per il lento esaurimento delle piene e per i possibili incrementi dei livelli d'acqua in Appennino. Anche se i ponti sui fiumi sono stati riaperti, in queste ore prosegue il monitoraggio sugli argini da parte di tecnici e volontari della Protezione civile e quello della rete stradale provinciale da parte del personale della provincia di Modena.

Le valanghe

Una valanga è scesa nella notte sulla strada regionale della val di Rhêmes, in Valle d'Aosta. Il comune a monte della vallata, Rhêmes-Notre-Dame - che conta circa 80 residenti oltre ai turisti - è isolato. "Non abbiamo segnalazioni di danni a persone o cose. Il distacco è avvenuto in frazione Mélignon e la strada è stata chiusa più a valle, in frazione Frassiney", spiega la sindaca di Rhêmes-Saint-Georges, Nella Therisod. "È in corso il sopralluogo dei tecnici per valutare quando riaprire senza mettere in pericolo nessuno", aggiunge. Ieri, sempre in Valle d'Aosta, un'altra valanga è caduta sulla strada regionale 44 della valle del Lys, ai piedi del Monte Rosa, ostruendo anche l'ingresso di una galleria. Oltre 6mila persone sono isolate a causa del pericolo valanghe legato all'intensa nevicata: circa 4.500 si trovano proprio nella valle interessata dalla valanga.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fino a quando dura questa ondata di maltempo

Today è in caricamento