Sabato, 19 Giugno 2021
Le ultime notizie sulla pandemia

Coronavirus, il bollettino di oggi giovedì 10 giugno: 2.079 contagi e 88 morti. Ecco le nuove zone bianche

Gli aggiornamenti sull'emergenza coronavirus in Italia nel bollettino del ministero della Salute di oggi giovedì 10 giugno 2021. I nuovi casi, i decessi e i numeri dei ricoveri e dei vaccinati: aggiornamenti in diretta dalle Regioni

Il bollettino coronavirus di oggi giovedì 10 giugno 2021

Coronavirus, il nuovo bollettino coronavirus del Ministero della Salute di oggi giovedì 10 giugno 2021 registra 2079 nuovi casi di contagio dall'analisi di 205mila tamponi. In totale i casi dall'inizio dell'epidemia sono 4.239.868, i morti 126.855, 88 nelle ultime 24 ore. I dimessi ed i guariti sono invece 3.943.704, con un incremento di 7.616 rispetto a ieri, mentre gli attualmente positivi scendono a 169.309, in calo di 5.626 nelle ultime 24 ore. L'ultimo bollettino coronavirus di ieri mercoledì 9 giugno registrava 2.199 nuovi casi positivi su 218.738 test del coronavirus e 77 vittime in un giorno. 

Proseguono i miglioramenti epidemiologici mentre da lunedì 14 giugno dovrebbero passare in zona bianca anche Lombardia, Lazio, Piemonte, Puglia, Emilia-Romagna e Provincia di Trento. Tutta l'Italia dovrebbe quindi trovarsi in zona bianca a partire da luglio. Và ricordato che il ritorno alla normalità - senza restrizioni, fatta eccezione per le discoteche - e il venir meno del coprifuoco serale non significa un 'liberi tutti'. Resta quindi l'obbligo d'indossare la mascherina all'aperto e al chiuso, negli spazi pubblici e privati, mantenendo sempre la distanza interpersonale di almeno 1 metro. Resta inoltre in vigore il divieto di assembramento. Qui spiegato in breve cosa cambia con il passaggio in zona bianca.

Tutte le ultime notizie di oggi

Ma veniamo dunque ai dati di oggi.

Coronavirus, il bollettino di oggi giovedì 10 giugno 2021

articolo aggiornato alle ore 18:00, clicca qui per aggiornare la pagina 

  • Nuovi casi: 2079, ieri 2.199 
  • Casi testati: 56945, ieri 61537 
  • Tamponi (diagnostici e di controllo): 205.335, ieri 218.738 
    • molecolari: 107243 di cui 1963 positivi pari al 1.83& ieri 1.71%
    • rapidi: 98092 di cui 115 positivi
  • Attualmente positivi: 169.309, ieri 174.935
  • Ricoverati: 4.153, ieri 4.382
  • Ricoverati in Terapia Intensiva: 626 e 30 nuovi ingressi, ieri 661 e 24 nuovi ingressi
  • Deceduti dopo un tampone postivo: 126.855, ieri 126.767
  • Totale casi positivi dall'inizio della pandemia: 4.239.868, ieri 4.237.790 
  • Totale Dimessi/Guariti: 3.943.704, ieri 3.936.088 
  • Vaccinati: 13.494.566 persone pari al 24.8% della popolazione con più di 12 anni, 39.891.977 le dosi somministrate ovvero l'88.1% delle 30.628.552 dosi consegnate da Pfizer, delle 4.096.657 consegnate da Moderna e dei 8.993.380 vaccini AstraZeneca e 1.559.700 le monodosi Janssen prodotti da Johnson & Johnson. Sul sito del Governo il report aggiornato dei vaccini. Ieri somministrate 553mila dosi 
  • Chi è stato vaccinato. La campagna vaccinale ha coinvolto ad oggi 10 giugno 2021: l'83% degli over 80, il 38% dei settantenni, e il 31% dei sessantenni, il 22% dei cinquantenni, il 14% dei quarantenni, il 12% dei trentenni e il 10% dei ventenni e l'1% degli adolescenti completamente vaccinati con una doppia dose o con una dose unica di JJ.

Il bollettino coronavirus di oggi giovedì 10 giugno 2021 (Pdf)

bollettino coronavirus oggi 10 giugno 2021-4

I focolai di coronavirus: i dati regione per regione

Ecco gli aggiornamenti in diretta dalle singole regioni iniziando dalle situazioni più calde.?

Di seguito le zone in area rossa*:

*Che cosa si può fare in zona rossa.
Gli spostamenti permessi solo per validi motivi dalle 5 alle 22, sempre con autocertificazione. Vietato anche andare i visita dagli amici/parenti. Scuole aperte fino alla prima media. Le lezioni di seconda e terza media, licei, istituti tecnici si svolgono esclusivamente in modalità a distanza.

Di seguito le zone in area arancione**:?

**Che cosa si può fare in zona arancione.
Gli spostamenti sono permessi dalle 5 alle 22, autocertificazione per uscire dal proprio comune. Scuole aperte, ma licei e istituti tecnici in Dad almeno al 50 per cento. Per bar e ristoranti asporto dalle 5.00 alle 18.00 senza restrizioni. ono chiusi tutto il giorno, consentito l'asporto. Aperti invece i negozi, i parrucchieri e i centri estetici. Consentito lo sport non di contatto come il tennis

Qui potete scaricare il modulo di autocertificazione per gli spostamenti 

Le zone in area gialla***:

  • Valle d'Aosta: 8 nuovi casi e nessun decesso. Saldo ospedalizzati: Terapie intensive vuote, in ospedale restano 5  pazienti.
  • Piemonte: 137 nuovi casi e nessun decesso. Saldo ospedalizzati: Ti -4 (49), ricoveri -19 (367)
  • ?Lombardia: 352 nuovi casi e 6 decessi. Saldo ospedalizzati: Ti -13 (130) ricoveri -33 (721). L'assessore al welfare Letizia Moratti ha annunciato che la regione può considerarsi da oggi di fatto zona bianca: incidenza inferire ai 50 casi ogni 100mila abitanti, oggi sceso a 23 positivi ogni 100.000.
  • Trentino: 14 nuovi casi e nessun decesso. Saldo ospedalizzati: Ti -2 (4) ricoveri -2 (14)
  • Alto Adige: 28 nuovi casi e un decesso. Saldo ospedalizzati: Ti stabili (1) stabili (12) 
  • Emilia Romagna: 145 nuovi casi e 4 decessi. Saldo ospedalizzati: Ti -6 (63), ricoveri -25 (335). L'assessore regionale alla Sanità, Raffaele Donini ha assicurato il passaggio in zona bianca.
  • Marche: 46 nuovi casi e nessun decesso per il terzo giorno. Saldo ospedalizzati: Ti -1 (10), ricoveri -4 (76)
  • Toscana: 174 nuovi casi e 12 decessi. Saldo ospedalizzati: Ti -4 (76), ricoveri -6 (255)
  • Lazio: 194 nuovi casi e 6 decessi. Saldo ospedalizzati: Ti -1 (107), ricoveri -44 (543). Confermati i dati da zona bianca: incidenza 23 per 100mila abitanti, in calo anche Rt a 0,62.
  • Campania: 209 nuovi casi e 27 decessi. Saldo ospedalizzati: Ti stabile (43), ricoveri -36 (482)
  • Puglia: 123 nuovi casi e 8 decessi. Saldo ospedalizzati: -25 (332)
  • Basilicata: 36 nuovi casi e nessun decesso. Saldo ospedalizzati: Terapie intensive vuote, in ospedale restano 42 pazienti ricoverati (-1)
  • Calabria: 78 nuovi casi e 6 decessi. Saldo ospedalizzati: Ti -1 (12), ricoveri -5 (180)
  • Sicilia: 284 nuovi casi e 3 decessi. Saldo ospedalizzati: Ti -1 (38) ricoveri -3 (362)

***Che cosa si può fare in zona gialla.
Fino al 15 giugno un solo spostamento una volta al giorno verso un'abitazione privata, in un massimo di 4 persone. Scuole aperte, superiori in presenza almeno al 70%. 

Le zone in area bianca****:

  • Liguria: 28 nuovi casi e un decesso. Saldo ospedalizzati: Ti stabile (20) ricoveri -2 (68)
  • Friuli Venezia Giulia: 32 nuovi casi e un decesso. Saldo ospedalizzati: Ti stabili (3), ricoveri -2 (21)
  • Veneto: 88 nuovi casi e 4 decessi. Saldo ospedalizzati: Ti -4 (58), ricoveri -26 (452)
  • Umbria: 30 nuovi casi e 8 decessi. Saldo ospedalizzati: Ti stabili (5) ricoveri stabili (42) 
  • Abruzzo: 38 nuovi casi e un decesso. Saldo ospedalizzati: Ti stabili  (4), ricoveri stabili  (81) 
  • Molise: 6 nuovi casi e nessun decesso. Saldo ospedalizzati: ricoveri +1 (8), vuote le terapie intensive
  • Sardegna: 19 nuovi casi e nessun decesso. Saldo ospedalizzati: Ti -1 (5), ricoveri -7 (87) 

****Che cosa si può fare in zona bianca.
Decade il coprifuoco. Le attività di ristorazione avranno la possibilità di apertura serale fino alle 23, i bar fino alle 21. Aperti nei fine settimana anche i centri commerciali. Riaprono musei, teatri, cinema, palestre, piscine e università.

Cosa cambia con le nuove regole

  • Il coprifuoco a mezzanotte fino al 21 giugno. In zona gialle le visite ad amici o parenti sono inoltre consentite, dalle 5 alle 24, a un massimo di 4 persone
  • Le discoteche per ora restano chiuse, o meglio: possono aprire ma soltanto per sfruttare la licenza dei bar e dei ristoranti.
  • Ok ai matrimoni in zona bianca ma sposi e invitati dovranno presentare la certificazione relativa al vaccino, all’avvenuta guarigione o un tampone negativo. Nelle zone gialle i ricevimenti per cerimonie religiose o civili sono consentiti solo a partire dal 15 giugno.
  • Nelle zone gialle le piscine al chiuso, i centri benessere e le terme restano chiuse fino al 1 luglio.
  • Anche in zona bianca restano vietate le docce sia nelle palestre che nelle piscine (tranne in terme e nei centri benessere)
  • In zona bianca aperti i parchi a tema, i centri termali, le sale gioco, bingo e casinò.
  • In zona bianca i bar, i ristoranti e le altre attività di ristorazione sono aperti ed è possibile consumare cibi e bevande anche al chiuso e senza limiti orari. Consentite senza restrizioni anche la vendita con asporto di cibi e bevande
  • Gli spostamenti sono consentiti senza limiti di orari. Dalle zone bianche si può fare rientro alla propria seconda casa situata in zona arancione o rossa e se si è in possesso di una certificazione verde Covid-19. 
  • In zona bianca è consentito andare a far visita a parenti o amici senza limiti di orario o numero di persone che si spostano
  • Per chi si trova in quarantena o in isolamento vige il “divieto assoluto” di uscire di casa. Per chi si trova in quarantena precauzionale qualora sia stato identificato come contatto stretto di caso Covid-19 è consentito uscire, utilizzando un mezzo privato, esclusivamente al fine di effettuare gli accertamenti diagnostici prescritti dal medico
  • Le mascherine restano obbligatorie sia all’aperto che al chiuso in luoghi diversi dalla propria abitazione, fatta eccezione per i casi in cui è garantito l’isolamento continuativo da ogni persona non convivente. 

Coronavirus, le ultime notizie

  • È attesa una decisione circa l'uso del vaccino a matrice virale (Astrazeneca e J&j) nei soggetti più giovani dopo l'emersione di un accresciuto rischio di criticità legati all'emergenza di effetti collaterali gravi seppure rari.
  • Il governo sarà chiamato quindi a decidere entro il 31 luglio se varare un nuovo stato d'emergenza e passare ad una gestione ordinaria della pandemia di coronavirus.

Come va la pandemia

Per la prima volta dallo scorso autunno, la scorsa settimana i nuovi decessi Covid sono scesi sotto i 10mila nella Regione europea dove ad oggi abbiamo 55 milioni di casi confermati e 1,2 milioni di morti. Si tratta del 32% dei casi segnalati a livello globale e del 31% di tutti i decessi. A tracciare il quadro è stato Hans Kluge, direttore dell'Ufficio regionale dell'Organizzazione mondiale della sanità (Oms) per l'Europa, durante il consueto aggiornamento sulla situazione Sars-CoV-2 nell'area. "Complessivamente, per due mesi consecutivi abbiamo assistito a un calo in termini di casi, ricoveri e decessi. La scorsa settimana sono stati segnalati un totale di 368mila nuovi casi, un quinto dei casi settimanali segnalati durante il recente picco in Europa, nell'aprile di quest'anno".. 

 

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, il bollettino di oggi giovedì 10 giugno: 2.079 contagi e 88 morti. Ecco le nuove zone bianche

Today è in caricamento