Venerdì, 22 Gennaio 2021

Dalla mascherina alle 6 persone a tavola: tutte le multe per chi viola le norme anti-contagio

Il prontuario della Guardia di Finanza pubblicato dal "Sole 24 Ore". La sanzione base è di 280 euro ma può raddoppiare in caso di recidiva

Foto di repertorio

Cosa rischia chi viola le misure per contenere il contagio? A fare il punto è un manuale della Guardia di Finanza destinato ai militari della polizia economico-finanziaria, ma che può risultare molto utile anche ai semplici cittadini e ai titolari di esercizi commerciali.  A pubblicare il prontuario, nel quale sono elencate 22 sanzioni diverse, è “Il Sole 24 Ore”. 

Le multe per chi non rispetta le misure anti-contagio

Iniziamo col dire che la multa in “misura ridotta” è di 280 euro ma può raddoppiare a 560 in caso di recidiva. Vediamo le sanzioni nel dettaglio. 

Per l’inottemperanza al divieto di assembramento in luoghi pubblici o aperti la sanzione base è appunto di 280 euro, stesso dicasi per chi non indossa la mascherina (anche all'aperto se non si è isolati) e per chi non rispetta la distanza minima di 1 metro (due per chi svolge attività sportiva all’aperto) o viene sorpreso fuori casa con una temperatura corporea superiore a 37.5°. Stesso importo per chi viola il divieto riguardante gli sport di contatto individuali e di squadra diversi da quelli e di squadra diversi da quelli riconosciuti di interesse nazionale o regionale.

coronavirus feste private multe foto carabinieri-2

Le feste in casa e le regole nelle palestre e nei centri sportivi

Multa da 280 euro anche a chi non rispetta le norme di distanziamento in piscine, palestre e circoli sportivi. Possono ovviamente incappare nella multa anche coloro che violano il divieto di svolgere manifestazioni pubbliche non in forma statica, nonché chi  svolge feste nei luoghi al chiuso e all’aperto, sagre e fiere di comunità o ceriminonie civili o religiose se con più di 30 persone. Infine la stessa sanzione di 280 euro è prevista per l’inottemperanza "al divieto di svolgere attività convegnistiche e congressuali, ad eccezione di quelle che si svolgono con modalità a distanza".

Gli obblighi per i commercianti e il limite delle sei persone a tavola

In tutti i casi la multa raddoppia in caso di recidiva. Poi ci sono le sanzioni (dello stesso importo) per i titolari di esercizi che non rispettano o non fanno rispettare le norme anti-contagio. Tra queste segnaliamo l’inottemperanza all’obbligo di svolgere attività dei servizi di ristorazione (fra cui bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie) dalle ore 05,00 alle ore 24,00 con consumo al tavolo, fino ad un massimo di 6 persone per tavolo. C’è poi il divieto svolgere attività di ristorazioni oltre le ore 18,00 in assenza di consumo al tavolo.

E ancora: l’inottemperanza all’obbligo di sospensione di attività che abbiano luogo in sale da ballo e discoteche e locali assimilati, all'aperto o al chiuso e il divieto per sale giochi, sale scommesse e sale bingo, di svolgimento dell’attività dalle ore 08,00 alle ore 21,00. 
Anche per chi viola i divieti di spostamento “da e per gli Stati” esteri la sanzione è di 280 euro.

Il “Sole 24 Ore” elenca nel dettaglio in una tabella tutte le possibili infrazioni alle norme anti-Covid. Va segnalato che di norma se non si paga entro un certo numero di giorno, l’importo della sanzione può lievitare fino a 400 euro.  

Strade a numero chiuso: anche l'esercito potrà essere schierato per far rispettare il Dpcm

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dalla mascherina alle 6 persone a tavola: tutte le multe per chi viola le norme anti-contagio

Today è in caricamento