rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
La mappa del risparmio

Benzina oltre i 2,5 euro al litro, l'appello: "Tagliate le accise". Dove si risparmia

Diverse associazioni di consumatori si appellano al governo Meloni per ridurre le tasse sui carburanti che nel frattempo salgono di prezzo: ma ci sono degli strumenti per risparmiare

Il prezzo dei carburanti in Italia continua ad aumentare. Diverse associazioni di consumatori hanno fatto notare che in alcuni distributori i prezzi di benzina e diesel ha superato anche le 2,50 euro al litro, appellandosi per un taglio delle accise. Per ultimo il Codacons, che ha avuto un botta e risposta col ministero delle Imprese e del Made in Italy (Mimit) sui prezzi di benzina e diesel in Italia. 

Dove costa di più fare rifornimento: le regioni coi prezzi più alti di benzina e diesel

Secondo una elaborazione del Codacons sulla base dei dati pubblicati sul sito del Mimit forniti dagli impianti di distribuzione, il prezzo della benzina in modalità servito ha superato anche i 2,5 euro al litro in diversi impianti sia della rete autostradale, sia di quella urbana, e sono sempre più numerosi i distributori di carburanti che vendono la verde sopra i 2,4 euro al litro.

Per quanto riguarda le autostrade, alla data di venerdì 12 aprile il prezzo più alto della benzina è stato praticato sulla A2 Piacenza-Brescia, dove nei pressi di Cremona un litro di verde in modalità servito era pari a 2,549 euro, 2,499 euro il gasolio, si legge nell'analisi del Codacons. Sempre sulla A21, ma in provincia di Alessandria, le benzina ha raggiunto nella stessa data 2,499 euro al litro, 2,399 euro il diesel. Listini della verde sopra i 2,4 euro al litro anche sulla A55 (2,439 euro), A22 Brennero-Modena (2,429 euro)
A1 Milano-Napoli (2,412 euro), A12 Sestri L.-Livorno (2,409 euro), A20 Messina-Palermo (2,409 euro).

Sulla rete urbana, invece, i prezzi più alti sono praticati nella provincia di Benevento, dove due distributori hanno superato il 12 aprile quota 2,5 euro al litro. Il Codacons rileva poi come molti impianti non comunichino in modo tempestivo al Mimit i listini praticati al pubblico, con i prezzi che sull'apposito sito messo a disposizione dal ministero appaiono ancora fermi a diversi giorni fa.

Quanto costano davvero benzina e diesel in Italia: la risposta del Mimit

Il Ministero delle Imprese e del made in Italy ha risposto agli appelli sull'aumento dei prezzi dei carburanti: "Come rilevato da alcune associazioni, vi sono alcune decine di distributori che praticano un prezzo più alto nel servito. Al contempo è bene considerare - prosegue la nota del Mimit - che ci siano diverse migliaia di operatori che, ad oggi, praticano un prezzo più basso della media nazionale. Proprio per questo è importante continuare a promuovere la trasparenza e la corretta informazione verso i consumatori, consentendo loro di scegliere dove più è conveniente rifornirsi". 

Secondo i dati del Mimit, il prezzo medio nazionale dei carburanti rilevato per la giornata di oggi, sabato 13 aprile, negli oltre 20.000 distributori del Paese è di 1,805 euro per il gasolio e 1,910 euro per la benzina, in sostanziale stabilità rispetto a ieri. Ma come si vede dai grafici del ministero dell'Ambiente sull'andamento settimanale dei prezzi, il costo dei carburanti è in salita. 

L'andamento dei prezzi di benzina e diesel in Italia: il grafico

''Al di là dei numeri, il governo farebbe bene e a non cercare scuse e a tagliare da subito le accise dei carburanti, considerata l'escalation registrata nelle ultime settimane per i prezzi di benzina e gasolio", la contro-risposta del presidente del Codacons Carlo Rienzi, dopo la nota del ministero. E proprio accise e Iva hanno un peso consistente, anche più dei metà del prezzo finale di benzina e diesel, come si vede dai grafici sotto del ministero dell'Ambiente.

Il peso delle accise sul prezzo di benzina e diesel, il grafico

Tuttavia, il ministro dell'economia Giancarlo Giorgetti ha spiegato - presentando il Def - che il governo non ha al momento in programma nessun intervento ad hoc.

La mappa per risparmiare sui carburanti: dove conviene fare benzina e diesel

Le informazioni relative ai prezzi dei carburanti lungo la rete italiana sono costantemente aggiornate sul sito Osservaprezzi del Mimit. Lo strumento permette di consultare in tempo reale i prezzi dei carburanti praticati presso gli impianti di distribuzione situati nel territorio nazionale, come comunicati dagli esercenti. In questo modo è possibile capire quale impianto pratica il prezzo più basso, e quindi risparmiare.

La mappa interattiva dei distributori di benzina più convenienti

Nella mappa interattiva messa a punto dal Mimit, dopo aver individuato la zona di interesse, è possibile selezionare il punto intorno al quale effettuare la ricerca, tramite click sulla cartina, oppure scegliendo un indirizzo tra quelli proposti dalla funzione "Vai a indirizzo". La ricerca verrà effettuata in un'area circolare con raggio di circa 5 Km intorno al punto individuato, tale configurazione può essere modificata utilizzando la barra di scorrimento in basso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Benzina oltre i 2,5 euro al litro, l'appello: "Tagliate le accise". Dove si risparmia

Today è in caricamento