rotate-mobile
Giovedì, 13 Giugno 2024
Grande Fratello

Clemente Russo finisce nel mirino del Ministro Orlando: “Frasi ingiuriose, misogine e omofobe”

E’ bufera sul Grande Fratello Vip. L'ex pugile, durante il noto reality, si è lasciato andare a espressioni che potrebbero costargli un provvedimento disciplinare. Il Ministro della Giustizia ha chiesto al Dipartimento dell’Amministrazione penitenziaria di valutare la condotta dell'atleta

Puzza di guai al Grande Fratello Vip. A quanto pare la casa più chiacchierata d’Italia non è il posto più consono per lasciarsi andare a confessioni e pettegolezzi tra coinquilini. 

Dopo Stefano Bettarini querelato dall’ex moglie Simona Ventura, a finire nei guai potrebbe essere anche Clemente Russo a causa di quelle espressioni definite "ingiuriose, omofobe e misogine" che potrebbero costargli un provvedimento disciplinare.  

Ebbene sì, l’uomo ha commentato i tradimenti confessati da Bettarini, ai tempi in cui era ancora sposato con la Ventura, spendendo parole volgari e frasi sessiste sulla sua ex moglie ma non è tutto, aveva poi usato il termine “friariello” per palare del concorrente Bosco Cobos per poi chiedere scusa durante la puntata del serale, minimizzando l’accaduto e definendo la sua espressione un modo "carino" per chiamare i suoi amici gay. 

Se la rete ha già detto la sua avvalendosi dei social lanciando tanto di hastag #iostoconsimona, ora a intervenire è il Ministro della Giustizia Andrea Orlando che ha chiesto al Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria di valutare "con verifiche del servizio ispettivo, la conformità allo statuto deontologico del Corpo e la compatibilità con le istanze di tutela dell’immagine dell’Amministrazione penitenziaria dei recenti comportamenti del dipendente Clemente Russo, atleta in forza al gruppo sportivo delle Fiamme Azzurre, con particolare riferimento ad espressioni ingiuriose e rivelatrici di misoginia e omofobia”.  

Non c'è che dire, i comportamenti di Russo e Bettarini non sono di certo passati inosservati: a insorgere infatti è stato anche il Codacons, ovvero l’associazione che tutela i diritti dei consumatori secondo il quale il Grande Fratello Vip sarebbe “altamente diseducativo” ergo a sua avviso dovrebbe essere "immediatamente chiuso e gli autori del programma licenziati in tronco".

Le motivazioni di tale scelta?La messa in onda in diretta di affermazioni offensive per la figura delle donne e per gli omossessuali, senza alcun contraddittorio o censura, lancia messaggi pericolosissimi ai più giovani, che come noto emulano i comportamenti dei personaggi famosi visti in tv”.

DI SEGUITO IL VIDEO DEL DISCUSSO DIALOGO TRA BETTARINI E RUSSO

gf-4

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Clemente Russo finisce nel mirino del Ministro Orlando: “Frasi ingiuriose, misogine e omofobe”

Today è in caricamento