rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Le ultime notizie sulla pandemia / Italia

Coronavirus, il bollettino di oggi venerdì 6 novembre: 37.809 nuovi casi e 446 morti

Gli aggiornamenti sull'emergenza coronavirus in Italia nel bollettino del ministero della Salute di oggi venerdì 6 novembre 2020. I nuovi casi, i decessi e i numeri dei ricoveri in terapia intensiva: aggiornamenti in diretta dalle regioni

Coronavirus, il nuovo bollettino coronavirus del Ministero della Salute di oggi venerdì 6 novembre 2020 conferma il preoccupante trend in costante aumento del numero dei nuovi casi di positività al Sars-Cov-2 che ieri ha portato il numero dei pazienti Covid a sfiorando quota 500mila attualmente positivi, livelli mai raggiunti durante la prima ondata. Nelle ultime 24 ore si registrano 37.809 nuovi casi su 134.566 test. Quanto alla pressione sugli ospedali sono 749 nuovi posti letto occupati in degenza (24.005 in totale) e 124 in terapia intensiva (2.515 in totale). Purtroppo oggi si registrano 446 decessi. 

Quanto alle regioni dei nuovi casi ben 9.934 si registrano in Lombardia, 4.878 in Piemonte e 4.508 in Campania. L'ultimo bollettino coronavirus pubblicato ieri giovedì 5 novembre registrava 1.140 i nuovi posti occupati negli ospedali e 99 in terapia intensiva, 445 morti e 34.505 contagiati a fronte di 134.550 casi testati. 

Coronavirus, il bollettino di oggi venerdì 6 novembre 2020??

  • Nuovi casi: 37.809 (ieri 34.505?)
  • Casi testati: 134.566 (ieri 134.550??)
  • Tamponi (diagnostici e di controllo): 234.245 (ieri 219.884?)
  • Attualmente positivi: 499.118 (ieri 472.348?)
  • Ricoverati: 24.005 + 749 (ieri 23.256, + 1140?)
  • Ricoverati in Terapia Intensiva: 2.515, + 124 (ieri 2.391, + 99?)
  • Totale casi positivi: 862.681 (ieri 824.879)
  • Deceduti: 40.638, + 446 (ieri 40.192, con un aumento di 428 morti in 24 ore)
  • Totale Dimessi/Guariti: 322.925 (ieri 312.339 )

Articolo in aggiornamento, clicca qui per refreshare la pagina 

Il bollettino coronavirus di oggi venerdì 6 novembre 2020 (Pdf)

bollettino coronavirus oggi 6 novembre 2020-4

Quanto alle evidenze regionali oggi si registrano:

  • Lombardia: 242.947 casi totali (117.366 attualmente positivi) (9.934 nuovi)
  • Piemonte: 89.458 (47.916) (4.878)
  • Campania: 78.009 (62.196) (4.508)
  • Veneto: 72.092 (43.937) (3.297)
  • Emilia-Romagna: 67.041 (33.730) (1.953)
  • Lazio: 60.707 (46.684) (2.699)
  • Toscana: 57.680 (39.440) (2.592)
  • Liguria: 34.452 (11.692) (1.127)
  • Sicilia: 28.825 (19.513) (1.423)
  • Puglia: 23.881 (15.629) (946)
  • Marche: 17.656 (9.240) (697)
  • Umbria: 13.591 (8.885) (767)
  • Abruzzo: 13.505 (8.581) (395)
  • Friuli Venezia Giulia: 13.352 (6.755) (542)
  • P.A. Bolzano: 11.572 (7.046) (713)
  • Sardegna: 11.412 (7.686) (359)
  • P.A. Trento: 10.453 (2.433) (261)
  • Calabria: 6.714 (4.481) (264)
  • Valle d'Aosta: 3.963 (2.168) (129)
  • Basilicata: 3.172 (2.335) (249)
  • Molise: 2.199 (1.405) (76)

I focolai di coronavirus: i dati regione per regione

In attesa di conoscere intorno alle 17:00 i numeri del bollettino coronavirus comunicati dal Ministero della Salute, vediamo gli aggiornamenti in diretta dalle singole regioni iniziando dalle situazioni più calde.

In Lombardia si contano 131 morti e 9934 i nuovi positivi con un rapporto rispetto ai tamponi effettuati del 21,4 per cento. Forte crescita dei ricoveri: in terapia intensiva sono entrati 48 pazienti in più di ieri, per un totale di 570 mentre sono 245 le persone entrate nei reparti covid, che raggiungono così il totale di 5563. A Milano sono 4.296 i nuovi positivi al coronavirus di cui 1.763 a Milano citta'. A Varese si registrano infatti 1124 nuovi positvi e 968 a Monza e Brianza. Subito dopo si trova Como con 941 positivi, Brescia con 569 e Pavia con 408. Seguono Bergamo con 362 casi, Lecco con 338 e Mantova con 254. in coda Cremona con 237 casi, Lodi con 103 e Sondrio che registra 94 positivi in piu' di ieri.

In Piemonte sono 4878 i nuovi casi di positività al Covid in Piemonte comunicati oggi dall'Unità di crisi della Regione, a fronte di 21.288 tamponi. Nel bollettino di ieri i contagi erano 3171 con l'esito di 16885 tamponi. Dieci in meno di le vittime, oggi 29. Continua ma costante la crescita dei ricoveri: +19 in terapia intensiva (ora in totale 268), +173 negli altri reparti (3871). Le persone in isolamento domiciliare sono 43.777, gli attualmente positivi in Piemonte 47916, i guariti 36993.

In Campania  sono 4.508 i nuovi casi di Covid, di cui 4.138 asintomatici e 370 sintomatici. Si contano 40 deceduti, tra il 12 ottobre e il 5 novembre ma registrati oggi. I posti letto di terapia intensiva disponibili sono 590, di cui occupati 180; quelli di degenza disponibili 3.160, di cui occupati 1.677. I dati di oggi dicono che nella città di Napoli ci sono 1.406 nuovi positivi. A Giugliano 116, Arzano 24, Portici 57, Casoria 29, Pozzuoli 49, 109 positivi ad Aversa, Somma Vesuviana 50, Castellammare 48, Nola 57, Ercolano 48, Afragola 27, Torre del Greco 66 Salerno 56 Acerra 30 Marano 62, Marcianise 41, Ottaviano 50, Nocera Inferiore 29. De Luca ha rivolto un "appello ai sindaci perché facciano un lavoro per ridurre del 50% la mobilità. Inoltre secondo i dati del governatore nella regione ieri si registravano 175 ricoveri in terapia intensiva, rispetto a un numero di posti letto di 600. "Ovviamente non li attiviamo subito tutti e 600 per non impegnare inutilmente il personale. Fra due mesi avremo 800 posti di terapia intensiva disponibili. Per quanto riguarda i posti letto di degenza, tra pubblico e privato, abbiamo complessivamente 3.160 posti letto disponibili, a fronte di 1.660 ricoveri".

In Veneto si registrano 3.387 nuovi casi per un dato complessivo di 72.092 infetti dall'inizio dell'epidemia. I casi attualmente positivi sono 43.937. Preoccupa anche il numero delle vittime, 27 in più rispetto a ieri. Il totale dei morti (tra ospedali e case di riposo) sale a 2.543. 

Ci sono 1.953 casi di coronavirus in più oggi in Emilia-Romagna, su un totale di 20.847 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. Ma il nuovo Rt regionale, l'indice di trasmissibilità del virus, cala all'1,57 dall'1,63 della scorsa settimana. La nota (molto) dolente sono però i 40 morti registrati da ieri, che fanno salire le vittime da inizio epidemia a 4.752. Ce ne sono 11 in provincia di Reggio Emilia (otto uomini di cui due di 87 anni e gli altri di 83, 81, 79, 71, 69, 62, e tre donne rispettivamente di 89,92 e 88 anni). Dieci vittime anche in provincia di Ravenna (sei donne di cui due di 94 anni e le altre di 93,91,86, 71; quattro uomini di 91,89,71 e 63 anni); nove in provincia di Modena (cinque donne di 100, 99, 92, 92, 86 anni e quattro uomini di 90, 89, 82, 78 anni), tre in provincia di Parma (due uomini di 87 e 74 anni e una donna di 94), tre anche in provincia di Bologna (due donne di 87 e 79 anni e un uomo di 94 anni), due a Piacenza (un uomo di 70 anni e una donna di 35 con patologie pregresse), e uno in provincia di Ferrara (un uomo di 81 anni) e in provincia Forli'-Cesena (una donna di 76 anni). Stabili però i pazienti ricoverati in terapia intensiva: sono 177, 1.673 invece quelli in altri reparti Covid (+85). Sul territorio, le persone ricoverate in terapia intensiva sono cosi' distribuite: otto a Piacenza (-1 rispetto a ieri), 18 a Parma (+1 rispetto a ieri), 14 a Reggio Emilia (stabili rispetto a ieri), 31 a Modena (-2 da ieri), 61 a Bologna (-2 rispetto a ieri), quattro a Imola (invariati rispetto a ieri), 11 a Ferrara (+2 da ieri), otto a Ravenna (invariati), quattro a Forli' ( +1 rispetto a ieri), due a Cesena (numero invariato rispetto a ieri) e 16 a Rimini (+1 rispetto a ieri). La situazione dei contagi nelle province vede Bologna con 478 nuovi casi, Modena con 309, poi Reggio Emilia (279), Rimini (197), Parma (194), Piacenza (178), Ferrara (102), Ravenna (82), seguono Forli' (59) Imola (57), e Cesena (18). I casi attivi, cioe' il numero di malati effettivi, a oggi sono 33.730 (1.757 in piu' di ieri). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 31.880 (+1.672 rispetto a ieri), il 94,5% dei casi attivi. Le persone guarite salgono a 28.559 (+156 rispetto a ieri). La 'mappa' del contagio: a Piacenza 7.924 casi totali (+178 rispetto a ieri, di cui 102 sintomatici), 6.530 a Parma (+ 194, di cui 120 sintomatici), 10.328 a Reggio Emilia (+279, di cui 167 sintomatici),10.479 a Modena (+309, di 141 cui sintomatici), 13.251 a Bologna (+478, di cui 254 sintomatici), 1.304 casi a Imola (+57, di 42 cui sintomatici), 3.196 a Ferrara (+102, di cui 10 sintomatici), 3.778 a Ravenna (+82, di cui 39 sintomatici), 2.755 a Forli' (+59, di cui 49 sintomatici), 2.074 a Cesena (+18, di cui 11 sintomatici) e 5.422 a Rimini (+197, di cui 86 sintomatici). 

Nel Lazio su quasi 29 mila tamponi si registrano oggi 2.699, di cui 1.251 a Roma. Inoltre, si registrano 26 decessi (meno 9 rispetto a ieri) e 279 guariti (meno 14 rispetto a ieri). Nel dettaglio delle Aziende sanitarie locali, la Asl Roma 1 registra 449 casi positivi al Covid-19 nelle ultime 24 ore e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso gia' noto. Mentre 24 sono i ricoveri. Inoltre, si registrano 4 decessi di 73, 84, 86 e 91 anni con patologie. Nella Asl Roma 2, invece, sono 452 i positivi nelle ultime 24 ore e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso gia' noto. Mentre 156 i casi individuati su segnalazione del medico di medicina generale. In questo caso si registrano 12 decessi di 55, 56, 65, 68, 77, 78, 80, 81, 82, 83, 87 e 87 anni con patologie. Nella Asl Roma 3 sono 350 i positivi nelle ultime 24 ore e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso gia' noto. Mentre 13 sono ricoveri. Nella Asl Roma 4 sono 95 i positivi nelle ultime 24 ore e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso gia' noto. Nella Asl Roma 5 sono 336 i positivi nelle ultime 24 ore: si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso gia' noto. Si registrano 4 decessi di 65, 78, 79 e 80 anni con patologie. Nella Asl Roma 6 sono 177 i positivi nelle ultime 24 ore e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso gia' noto. Mentre 13 casi con link all'istituto suore Pallottine Il Cenacolo a Grottaferrata. Mentre 13 positivi con link all'istituto di suore del Buon Pastore ad Albano. Sono in corso le indagini epidemiologiche. Si registra anche un decesso di 74 anni con patologie. In particolare, nella Asl di Latina sono 316 i nuovi positivi: si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso gia' noto. Mentre sono 85 i casi con link nella Rsa di Cori dove e' in corso l'indagine epidemiologica. Si registra un decesso di 87 anni con patologie. Nella Asl di Frosinone si registrano 349 nuovi positivi: si tratta di casi isolati a domicilio, contatti di un caso gia' noto o con link familiare. Si registra un decesso di 68 anni con patologie. Nella Asl di Viterbo si registrano 147 nuovi positivi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso gia' noto. Si registrano 2 decessi 81 e 85 anni con patologie. Infine, nella Asl di Rieti si registrano 28 nuovi positivi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso gia' noto. Si registra anche un decesso di 76 anni con patologie.

++ sezione aggiornata alle ore 18:14, clicca qui per aggiornare la pagina ++

Qui di seguito le altre regioni.

casi coronavirus oggi da twitter lmtredici-12

In Liguria si registrano 1.127 i nuovi casi di contagio su un totale di 5772 tamponi processati, 78 in terapia Intensiva e 1.383 ospedalizzati, questi ultimi con incremento di 81 unità. I deceduti, dal 3 al 5 novembre, sono 16 in età compresa tra i 69 e 95 anni. Sono questi i dati diffusi da Regione Liguria in base ai dati flusso Alisa-Ministero della Salute. Il maggior numero delle terapie intensive è al Policlinico San Martino di Genova ((23). In isolamento domiciliare ci sono 388 pazienti e in sorveglianza attiva 8.681 su base regionale

In Friuli Venezia Giulia sono stati rilevati 542 nuovi contagi su 6.552 tamponi eseguiti. Dodici i decessi da Covid-19. I casi attuali di infezione sono 6.840. Rimangono 44 i pazienti in cura in terapia intensiva mentre scendono a 260 i ricoverati in altri reparti. I decessi complessivamente ammontano a 435, con la seguente suddivisione territoriale: 221 a Trieste, 104 a Udine, 99 a Pordenone e 11 a Gorizia. I totalmente guariti sono 6.077, i clinicamente guariti 85 e le persone in isolamento 6.451. 

In Alto Adige sono ormai 25 i Comuni classificati 'focolai'. Il 24% dei tamponi esaminati nella giornata di ieri ha dato esito positivo. Dei 2.961 test processati, 712 hanno evidenziato la presenza di coronavirus. Dall'inizio dell'emergenza sanitaria su 127.570 persone sottoposte al test, 11.571 sono risultate positive. Ormai costante da alcuni giorni l'incremento dei decessi, anche oggi 4 in più rispetto a ieri per un dato complessivo di 330. Resta molto forte la pressione sugli ospedali con 390 pazienti ricoverati: 270 di essi si trovano nei normali reparti, 86 si trovano nelle strutture private convenzionate e 35 (2 in più negli ultimi due giorni) necessitano della terapia intensiva. Le persone in isolamento domiciliare sono 7.309. 

In Toscana sono 2.592 i nuovi casi di coronavirus su 9.398 soggetti testati. Gli attualmente positivi sono oggi 39.440, i ricoverati sono 1.512 (77 in meno rispetto a ieri), di cui 209 in terapia intensiva (7 in più). Oggi si registrano 32 nuovi decessi: 22 uomini e 10 donne con un'età media di 83,1 anni. Sono 17.138 i casi complessivi ad oggi a Firenze (732 in più rispetto a ieri), 4.856 a Prato (211 in più), 4.619 a Pistoia (236 in più), 3.304 a Massa-Carrara (140 in più), 5.505 a Lucca (224 in più), 7.686 a Pisa (449 in più), 4.197 a Livorno (211 in più), 5.668 ad Arezzo (199 in più), 2.416 a Siena (109 in più), 1.736 a Grosseto (81 in più). 

Nelle Marche sono 697 i positivi al Covid, pari al 31,8% delle 2.185 nuove diagnosi e al 20% del totale dei 3.842 tamponi testati (che oltre alle nuove diagnosi comprendono anche 1.657 test del percorso guariti). Il numero più altro di casi è nela provincia di Ancona, 218, seguita da Ascoli Piceno (203), Macerata 109), Fermo (92), Pesaro Urbino (51), oltre a 24 casi di fuori regione. Questi casi comprendono 112 soggetti sintomatici, contatti in setting domestico (155), contatti stretti di casi positivi (198), contatti in setting lavorativo (17), contatti in ambienti di vita/divertimento (34), contatti in setting assistenziale (8), contatti in setting scolastico/formativo (19), screening percorso sanitario (13) e 2 rientri da altra regione. I ricoveri superano quota 500. L'aggiornamento del servizio Sanita' della Regione registra 17.656 contagi da inizio emergenza (+697) di cui 7.379 dimessi/guariti (+81), 8.736 in isolamento domiciliare (+586) e 504 ricoverati (+27). I pazienti in terapia intensiva passano da 56 a 60 (19 al Torrette di Ancona di cui uno in terapia intensiva neonatale, 11 a San Benedetto del Tronto, 15 a Pesaro Marche Nord, otto all'ospedale Covid di Civitanova Marche e sette a Jesi), mentre quelli in aree semi intensive scendono da 137 a 130 (12 a Jesi, 37 a Marche Nord, 27 al Torrette, 14 all'ospedale Covid, 30 a Fermo, sette a San Benedetto del Tronto e tre ad Ascoli Piceno). I ricoveri in reparti non intensivi sono 314, trenta in piu' rispetto a 24 ore fa: 47 al Torrette, 29 a Marche Nord, 51 a Macerata, 24 all'Inrca, due a Urbino, 26 a Senigallia, 25 a Fermo, 34 a Jesi, otto a Civitanova Marche, 11 a Fabriano, 26 ad Ascoli Piceno e 31 a San Benedetto del Tronto. Dei 697 casi odierni 109 sono stati rilevati nella provincia di Macerata dove i contagi salgono a (3.494), 218 ad Ancona (5.113), 51 a Pesaro-Urbino (4.070), 92 a Fermo (1.965), 203 ad Ascoli Piceno (2.387) e 24 da fuori regione (627).

In Umbria si registrano 767 i casi positivi al Covid su 4.855 tamponi. Nove i decessi. Sale il peso sugli ospedali (ti +3; ordinari +7). Degli 8.890 attualmente positivi sono 379 i ricoverati in ospedale, 53 dei quali in intensiva.

In Abruzzo si registrano 395 nuovi casi. Dei nuovi casi, 204 sono riferiti a tracciamenti di focolai già noti. Il bilancio dei pazienti deceduti registra 7 nuovi casi e sale a 584 (di età compresa tra 63 e 92 anni, 3 in provincia dell'Aquila, 3 in provincia di Teramo e 1 in provincia di Chieti). Gli attualmente positivi in Abruzzo sono 8.581 (+317 rispetto a ieri). 468 pazienti (+10 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in terapia non intensiva; 42 (+6 rispetto a ieri) in terapia intensiva, mentre gli altri 8071 (+301 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl. 

In Molise i primi segnali di una ripresa dei contagi nella seconda fase dell'emergenza Covid-19, si sono registrati il 20 settembre con 31 casi. Il numero degli asintomatici a domicilio (5 novembre) è 1.368, il 95% del totale di quelli attualmente positivi (1.426) nella stessa data.

In Puglia si registrano 946 casi positivi su 7.728 test e 15 decessi: 2 in provincia di Bari, 2 in provincia di Brindisi, 7 in provincia di Foggia, 2 in provincia di Taranto. Sono 15.629 sono i pazienti attualmente positivi.

In Basilicata sono registrati 274 positivi su 1.461 tamponi. Sono decedute 3 persone (1 di Potenza, 1 di Venosa, 1 di Matera). I lucani attualmente positivi sono 2.204 e di questi 2.088 si trovano in isolamento domiciliare. Sono 116 le persone attualmente ricoverate nelle strutture ospedaliere lucane. Dall'inizio dell'emergenza sanitaria sono stati analizzati 112.980 tamponi, di cui 108.124 risultati negativi.

In Calabria sono 264 i nuovi positivi al Covid. Registrate anche 4 vittime che portano il totale dei decessi da inizio pandemia a 132. Crescono i ricoverati in terapia intensiva, passati da 11 a 15 mentre calano i ricoveri in reparto che sono 212 (-5). Gli isolati a domicilio sono 4.254 (+238). I casi attivi sono 4.481 (+237) ed i guariti 2.101 (+23). In calo le persone testate, che sono state 2868.  Territorialmente, dall'inizio dell'epidemia, i casi positivi sono distribuiti a: Cosenza: casi attivi 1.379 (78 in reparto; 4 in terapia intensiva, 1297 in isolamento domiciliare); casi chiusi 679 (630 guariti, 49 deceduti). Catanzaro: casi attivi 693 (52 in reparto; 5 in terapia intensiva; 636 in isolamento domiciliare); casi chiusi 369 (329 guariti, 40 deceduti). Crotone: casi attivi 222 (15 in reparto; 207 in isolamento domiciliare); casi chiusi 161 (155 guariti, 6 deceduti). Vibo Valentia: casi attivi 101 (5 ricoverati, 96 in isolamento domiciliare); casi chiusi 126 (119 guariti, 7 deceduti). Reggio Calabria: casi attivi 1.819 (62 in reparto; 6 in terapia intensiva; 1.751 in isolamento domiciliare); casi chiusi 770 (741 guariti, 29 deceduti). Altra Regione o stato Estero: casi attivi 267 (267 in isolamento domiciliare); casi chiusi 128 (127 guariti, 1 deceduto). 

In Sicilia si registrano 1.423 i casi Covid dove da oggi scattano gli stretti limiti previsti per l'area arancione. Una cifra impressionante che fa salire a 19.513 gli attuali positivi: 1.157 i ricoverati con sintomi, 159 in terapia intensiva (+2) e 18.197 in isolamento domiciliare. Sono 628 i deceduti, 34 in piu' rispetto a ieri, mai così tanti in questa seconda ondata; 28.825 i casi totali e 8.684 i dimessi guariti, con un incremento di 9.525 di tamponi effettuati.

In Sardegna si registrano 359 nuovi casi di Covid su 3.699 test e due vittime: sono morti un uomo di 78 anni residente nella Città Metropolitana di Cagliari e una donna di 79 del Sud Sardegna. Sono invece 392 i pazienti attualmente ricoverati in ospedale in reparti non intensivi (+52 rispetto al dato di ieri), mentre resta invariato il numero dei pazienti in terapia intensiva: 46. Le persone in isolamento domiciliare sono 7.248. Il dato progressivo dei casi positivi comprende 3.440 (+59) pazienti guariti, piu' altri 37 guariti clinicamente. Sul territorio, di 11.412 casi positivi complessivamente accertati, 2.310 (+46) sono stati rilevati nella Citta' Metropolitana di Cagliari, 1.786 (+23) nel Sud Sardegna, 1.031 (+65) a Oristano, 1.437 (+43) a Nuoro, 4.848 (+182) a Sassari

Ecco infine le ultime notizie sulla pandemia raccolte nelle ultime 24 ore

Coronavirus, le ultime notizie

Nuovo Dpcm, regole incomprensibili e contraddittorie: tutti i lati oscuri di un lockdown light

Le multe per chi non rispetta le regole del nuovo Dpcm 

Come ha fatto l'Australia a eliminare il coronavirus (quasi)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, il bollettino di oggi venerdì 6 novembre: 37.809 nuovi casi e 446 morti

Today è in caricamento