rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
Gossip

Funerali della Regina Elisabetta: il biglietto di Carlo, Harry e Meghan in seconda fila, le lacrime della piccola Charlotte

Lutto nazionale in tutto il Regno Unito. Alle 11 (12 ora italiana) la cerimonia nell'abbazia di Westminster, poi il lungo corteo fino a Wellington Arch. Ultima tappa il castello di Windsor, dove Sua Maestà riposerà accanto al marito Filippo e ai genitori, nella Cappella di San Giorgio

Oggi è il giorno dell'addio alla Regina Elisabetta II, morta venerdì 9 settembre all'età di 96 anni. Il Regno Unito è in lutto per salutare la sovrana più longeva nella storia della monarchia britannica, a cui è stato dedicato un tributo durato dieci giorni, partito da Balmoral - dove è deceduta - passando per Edimburgo, poi Londra - esposta a Westminster Hall, meta di pellegrinaggio in questi giorni per centinaia di migliaia di inglesi - infine, nel pomeriggio di oggi, il castello di Windsor. Qui, nella Cappella di San Giorgio, Elisabetta II riposerà accanto al marito Filippo, scomparso l'anno scorso

Addio alla Regina Elisabetta, ultimo atto a Windsor

Terminati i funerali solenni e la lunga processione fino a Wellington Arch, il carro funebre con il feretro di Elisabetta II lascia Londra e arriva al castello di Windsor, negli ultimi anni residenza della Regina. Qui, nella Cappella di San Giorgio, sarà sepolta. Durante il tragitto la folla lancia fiori sull'auto che trasporta la bara. Sempre al seguito la famiglia reale, con i figli e i nipoti William e Harry che la seguono a piedi, mentre le donne arrivano in auto fin davanti alla cappella. Ad attendere la Regina all'ingresso della chiesa anche i suoi amati corgi, Muick e Sandy, e il suo fedele cavallo Emma. A differenza di quanto accaduto a Westminster, nella cappella del castello reale Harry e Meghan hanno preso posto vicino a William e Kate, in prima fila, dalla parte opposta a Carlo e Camilla e agli altri figli della Regina. Finita la cerimonia vengono tolti dalla bara lo scettro, la corona e il globo, segni terreni del suo ruolo e del suo potere, e vengono riposti su tre cuscini differenti in attesa dell'incoronazione di Re Carlo III. Si spengono i riflettori sul lungo addio alla Regina Elisabetta. L'ultimo saluto, definitivo e intimo, quello della famiglia in serata prima della sepoltura. 

La Regina Elisabetta arriva a Windsor, dove sarà sepolta

L'ultimo saluto di Londra a Wellington Arch

Dopo i funerali, circa un'ora di marcia fino a Wellington Arch, dove la bara della Regina viene trasferita sul carro funebre che la porterà fino al Castello di Windsor. Carlo, provatissimo in volto, fa istintivamente il saluto militare appena la mamma sale a bordo dell'auto scura. Qualche minuto di raccoglimento, davanti alla famiglia reale al completo, poi il carro va via ed Elisabetta lascia per sempre Londra. Lungo la strada i sudditi applaudono e lanciano rose. 

La Regina Elisabetta lascia per sempre Londra

L'inno nazionale chiude la cerimonia

Dopo la benedizione dell'arcivescovo di Canterbury due minuti di silenzio, osservati nella chiesa come in tutto il Regno Unito, poi l'inno nazionale eseguito nella nuova versione 'God save the king' (invece che 'the queen') e cantato da tutti tranne che da Carlo, come vuole il protocollo. Il nuovo sovrano fissa commosso la bara della madre. Al termine della cerimonia il picchetto d'onore riprende la bara a spalla e la porta fuori dall'abbazzia, seguita dalla famiglia reale, riponendola ancora una volta sul fusto di cannone. Inizia la lunga processione fino a Wellington Arch, gli inglesi lungo le strade osservano e partecipano in silenzio e con grande commozione. Il corteo prosegue poi in auto fino al castello di di Windsor. 

La lettera di Carlo sulla bara

L'immagine del feretro della Regina Elisabetta nell'Abbazia di Westminster è di una potenza enorme. Sulla bara la corona, il globo e lo scettro, poi una corona di fiori, i preferiti da Sua Maestà, scelti personalmente da Carlo e raccolti in alcune delle sue residenze. Poggiata sopra anche una lettera di Carlo, scritta a mano. Il nuovo Re, che ora prende il suo posto alla guida del Paese dopo 70 anni - molto commosso durante tutta la celebrazione -, ha voluto scriverle un messaggio intimo come ultimo saluto: "In ricordo amorevole e devoto. Charles R.".

lettera carlo-2

L'arcivescovo di Canterbury: "Il dolore di questa famiglia sotto le luci della ribalta"

L'arcivescovo di Canterbury, Justin Welby, che presiede i funerali, nella sua omelia ricorda lo straordinario impegno della Regina Elisabetta, che "ha dedicato la sua vita a servire la nazione e il Commonwealth". "Pochi leader - continua -ricevono le testimonianze di amore che abbiamo visto. Le persone che prestano servizio amorevole sono rare in qualsiasi ambito della vita. I leader sono ancora più rari. Ma in tutti i casi coloro che servono saranno amati e ricordati mentre coloro che si aggrappano al potere e ai privilegi saranno dimenticati. Il dolore di questo giorno, sentito non solo dalla famiglia della defunta regina, ma in tutta la nazione, il Commonwealth e il mondo, deriva dalla sua vita lunga e dalla sua dedizione amorevole". Poi un ricordo più personale della Regina: "Era piena di gioia, era presente toccando molteplici vite". L'ultimo pensiero per la famiglia reale che oggi piange la sovrana: "Preghiamo per tutta la sua famiglia che piange come qualsiasi famiglia a un funerale. Questa famiglia però lo fa sotto le luci della ribalta. Che Dio possa guarire il loro dolore e che questa ferita sia riempita da dolci ricordi".

Il Decano di Westminster: "Generoso servizio e incrollabile impegno"

Ad accogliere la Regina Elisabetta le parole del Decano di Westminster, che ricorda il "generoso servizio e l'incrollabile impegno" di Sua Maestà. "Con ammirazione ricordiamo il senso del dovere e la dedizione al proprio popolo durati una vita intera" continua, sottolineando il "costante esempio di fede e devozione cristiana, l'amore per la famiglia e l'impegno per le cause a lei care". Inizia così, con questo momento di preghiera e raccoglimento, il rito funebre. 

Harry e Meghan in seconda fila

Alle 12 in punto (ora italiana) il feretro della Regina Elisabetta arriva all'abbazia di Westminster, luogo simbolo di tutta la sua vita. Qui nel 1947 ha sposato il principe Filippo e sempre qui è stata incoronata nel 1953, a soli 26 anni. La famiglia reale segue la bara, portata a spalla da un picchetto d'onore della Royal Guard per tutta la navata, fino a davanti l'altare, poi prendono posto. In prima fila re Carlo e la regina consorte Camilla, la principessa Anna, il principe Andrea - in abiti civili dopo l'estromissione dalla famiglia a causa dello scandalo Epstein -, il principe Edoardo con la moglie Sophie, poi il principe William e la principessa Kate insieme ai figli George e Charlotte (manca il piccolo Louis). Harry e Meghan sono seduti in seconda fila, dietro a Carlo e Camilla. Non essendo più membri della Corona, sono estromessi da impegni pubblici, come il ricevimento con i leader del mondo a Buckingham Palace che si è tenuto ieri sera. 

carlo 1-2

Le lacrime di Charlotte

La principessa Charlotte, secondogenita di William e Kate, indossa una piccola spilla appuntata sul cappottino, una spilla a ferro di cavallo, in onore della bisnonna, che aveva un amore smodato per i cavalli. La piccola, che ama anche lei molto i cavalli, a è scoppiata a piangere. 

charlotte-13

Re Carlo con William e Harry accompagnano il feretro a Westminster Abbey

Alle 11.30 il corteo reale si dirige verso Westminster Hall, accolto dall'applauso della folla assiepata per le principali strade di Londra. Re Carlo e il principe William nella stessa auto, poi il principe Harry, in abiti civili, raggiungono la camera ardente chiusa al pubblico da questa mattina. La bara della Regina, portata a spalla, viene sistemata sul fusto di cannone che l'accompagna a Westminster Abbey, seguita dai figli Carlo, Anna, Andrea, Edoardo e dai nipoti William e Harry. Durante la processione suonano le cornamuse. In chiesa sono arrivate insieme la regina consorte, Camilla, e la principessa del Galles, Kate Middleton, con i figli George e Charlotte (qui le foto). Dopo l'ingresso del feretro, si aggiungono al resto della famiglia, in corteo, insieme a Meghan Markle, percorrendo la navata fino a sotto l'altare. 

I potenti del mondo a Westminster

Circa 500 tra capi di Stato e di Governo all'Abbazia di Westminster per i funerali della Regina Elisabetta, accolti dai cerimonieri e accompagnati al posto assegnato. Ingressi solenni in attesa dell'arrivo del feretro della sovrana, atteso per le ore 12. Tra i primi ad arrivare il presidente francese Macron con la moglie Brigitte, poi il presidente israeliano Isaac Herzog, il presidente degli Stati Uniti Joe Biden insieme alla moglie Jill. Intorno alle 10.30 è arrivato il presidente Mattarella accompagnato dalla figlia Laura. Presenti i reali d'europa e la storia più recente della politica britannica, da Tony Blair a Gordon Brown e Boris Johnson e ovviamente il primo ministro Liz Truss, incaricata dalla Regina due giorni prima di morire, a Balmoral. 

Il corteo e il rito funebre

L'Abbazia di Westminster è aperta dalle ore 8 (le 9 in Italia), per iniziare ad accogliere le duemila persone attese, tra cui teste coronate e capi di stato. Alle 10 in punto il Big Ben suona gli ultimi rintocchi: da questo momento in poi, il martello della campana è coperto da uno spesso cuscinetto di pelle per attutire i suoi colpi per il resto della giornata, in segno di rispetto. Alle 11.45 la bara della regina viene trasportata all'Abbazia di Westminster, spostata su un carro militare trainato da giovani militari della Marina, invece dei cavalli. Il corteo è guidato da re Carlo, insieme ai membri della Famiglia Reale. Alle 12 le esequie in chiesa. Dopo circa un'ora - questa la durata della cerimonia funebre, presieduta dall'arcivescovo di Canterbury - la bara della Regina viene trasferita nuovamente sul carro militare, e il corteo funebre reale percorre Parliament Square, Whitehall, Constitution Hill, The Mall e Buckingham Palace, fino a Wellington Arch, dove arriva alle ore 14. Poi l'ultimo viaggio verso Windsor, il castello dove la regina ha vissuto gli ultimi anni della sua vita. Qui, presso la Cappella di San Giorgio, nel pomeriggio avviene la sepoltura dopo un ultimo rito funebre riservato esclusivamente ai familiari. 

Continua a leggere su Today.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Funerali della Regina Elisabetta: il biglietto di Carlo, Harry e Meghan in seconda fila, le lacrime della piccola Charlotte

Today è in caricamento