Coronavirus, il bollettino di giovedì 24 settembre: 1.786 nuovi casi e 23 morti, la mappa dei nuovi focolai

Gli aggiornamenti sull'emergenza coronavirus in Italia nel bollettino del ministero della Salute di oggi giovedì 24 settembre 2020. I nuovi casi, i decessi e i numeri dei ricoveri in terapia intensiva: aggiornamenti in diretta dalle regioni

L'ultimo bollettino coronavirus di oggi 24 settembre 2020

Coronavirus, il nuovo bollettino coronavirus del Ministero della Salute di oggi giovedì 24 settembre 2020 conferma il preoccupante trend in costante aumento del numero dei nuovi casi di positività al Sars-Cov-2. Sono infatti 1.786 i nuovi casi a fronte di un nuovo record di tamponi 108.019 (5mila in più rispetto a ieri). 23 i nuovi decessi, mentre aumentano ricoveri (+73) e pazienti critici (+2). Tre le regioni sopra quota 200 casi (Veneto, Lombardia e Lazio), 195 i casi in Campania.

L'ultimo bollettino coronavirus pubblicato ieri mercoledì 23 settembre registrava 1.640 nuovi contagi ma con il record di tamponi somministrati che superano la soglia dei 100mila. Purtroppo si registrano anche 20 decessi (+6). Oltre 2.650 ipazienti ricoverati con sintomi (+54) e 244 in terapia intensiva (+5). Sono in isolamento domiciliare 43.212 pazienti (+566). La regione che registrava più contagi è la Campania (248), seguita da Lombardia (196) e Lazio (195). Sempre nel Lazio il numero dei pazienti in terapia intensiva è triplicato nelle ultime due settimane e i nuovi casi continuano ad aumentare molto più che nel resto del Paese.

Vediamo ora nel dettaglio tutti i dati dell'ultimo bollettino. In coda all'articolo la sezione aggiornata con le ultime notizie in arrivo dalle regioni per far luce sui nuovi focolai di coronavirus e le ultime notizie sull'epidemia di Covid-19 in Italia 

Coronavirus, il bollettino di oggi giovedì 24 settembre 2020​​

  • Articolo in aggiornamento, clicca qui per refreshare la pagina 
  • Totale casi: 304.323 (+1.786)
  • Attualmente positivi: 46.780 (+666)
  • Ricoverati: 2.731 (+73)
  • Ricoverati in Terapia Intensiva: 246 (+2)
  • Deceduti: 35.781 (+23)
  • Tamponi: 108.019

Il bollettino coronavirus di oggi 24 settembre 2020 (Pdf)

bollettino coronavirus oggi 24 settembre 2020-4

Quanto alle evidenze regionali oggi si registrano: 

  • Lombardia: 105.455 casi totali (9.048 attualmente positivi) (229 nuovi casi)
  • Emilia-Romagna: 34.711 (4.627) (99)
  • Piemonte: 34.679 (2.462) (104)
  • Veneto: 26.402 (3.272) (248)
  • Lazio: 15.205 (6.347) (230)
  • Toscana: 14.216 (3.156) (156)
  • Liguria: 12.871 (1.654) (102)
  • Campania: 11.102 (5.157) (195)
  • Marche: 7.818 (700) (17)
  • Puglia: 7.304 (2.263) (73)
  • Sicilia: 6.359 (2.461) (125)
  • P.A. Trento: 5.806 (549) (23)
  • Friuli Venezia Giulia: 4.489 (707) (28)
  • Abruzzo: 4.266 (770) (17)
  • Sardegna: 3.471 (1.762) (66)
  • P.A. Bolzano: 3.386 (485) (20)
  • Umbria: 2.295 (475) (29)
  • Calabria: 1.896 (500) (9)
  • Valle d'Aosta: 1.287 (56) (3)
  • Basilicata: 678 (196) (9)
  • Molise: 627 (133) (4)

I focolai di coronavirus: i dati regione per regione

In attesa di conoscere intorno alle 17:00 i numeri del bollettino coronavirus comunicati dal Ministero della Salute, vediamo gli aggiornamenti in diretta dalle singole regioni

Il Veneto preoccupa dopo un nuovo picco di contagi: nelle 24 ore si registrano nuovi 248 casi e 2 vittime, che portano il dato complessivo dei morti a 2.169. Il numero totale degli infetti dall'inizio dell'epidemia tocca quota 26.402. Cala il numero dei pazienti in terapie intensiva, 17 (-5). Le persone attualmente positive sono 3.272 (+117).

Dieci pazienti positivi al coronavirus sono morti nelle ultime 24 ore in Lombardia, con il dato che sale a 16.935 vittime da inizio pandemia. I nuovi positivi diagnosticati sono stati 229, l'1% dei 21.369 tamponi processati nell'ultima giornata. Tra i nuovi casi si contano 32 persone 'debolmente positive' e 11 pazienti che sono stati individuati a seguito di test sierologico. Aumento sensibile dei guariti-dimessi che salgono a 79.472 (+275 da ieri), di cui 1.499 dimessi e 77.973 guariti. Leggero calo dei ricoverati in terapia intensiva dove i letti occupati sono 31, due in meno in un giorno, e dei pazienti negli altri reparti: sono 303 i ricoveri, -5. La provincia di Milano conta 53 nuovi pazienti positivi al coronavirus, di questi 8 sono in città. Nel Bresciano sono 23, a Monza e Brianza 22. A Bergamo sono state 15 le diagnosi di positività, 13 a Pavia. A Sondrio si contano 6 positivi, a Lodi 5 e a Lecco 2. Un solo caso a Como, Mantova e Varese. Zero a Cremona.

Nel Lazio si registrano 230 nuovi casi su circa 10mila tamponi, di cui 148 a Roma. Sono 6.347 i casi positivi al Covid-19 nel Lazio. Di questi, 5.768 sono in isolamento domiciliare, 544 sono ricoverati non in terapia intensiva, 35 sono ricoverati in terapia intensiva, 902 sono deceduti e 7.956 sono guariti. Nella Asl Roma 1 sono 56 i casi e di questi tre sono di rientro, uno con link dalla Sardegna, uno dalla Russia e uno dall'Ucraina. Diciassette sono i casi con link familiare o contatto di un caso già noto e isolato. Nella Asl Roma 2 sono 78 casi e tra questi un caso di rientro dal Marocco, ventinove sono i contatti di casi gia' noti e isolati e ventisette individuati su segnalazione del medico di medicina generale. Nella Asl Roma 3 sono 14 i casi e si tratta di tre casi di rientro dalla Toscana e otto sono contatti di casi già noti e isolati. Nella Asl Roma 4 sono 11 i casi e si tratta di quattro casi individuati su segnalazione del medico di medicina generale e sei sono contatti di casi già noti e isolati. Nella Asl Roma 5 sono 15 i casi e si tratta di undici contatti di casi già noti e isolati. Nella Asl Roma 6 sono 13 i casi e si tratta di sette contatti di casi già noti e isolati. Nella Asl di Latina sono quindici i casi e si tratta di un caso di rientro dalla Romania e due dalla Toscana. Cinque i casi con link ad un cluster di un matrimonio dove è in corso l'indagine epidemiologica e quattro sono contatti di casi già noti e isolati. Nella Asl di Frosinone si registrano tredici casi e si tratta di nove contatti di casi già noti e isolati e due casi individuati in fase di pre-ospedalizzazzione. Nella Asl di Rieti si registrano dieci casi e si tratta di contatti di casi già noti e isolati. Nella Asl di Viterbo si registrano cinque casi e si tratta di due contatti di casi già noti e isolati. È la regione italiana salita alla ribalta per il numero di nuovi casi e ricoveri. A Roma risultano ricoverati allo Spallanzani 117 pazienti positivi, 15 necessitano di terapia intensiva.

In Campania si registrano 195 i positivi su 6.027 tamponi processati nelle ultime 24 ore. Non ci sono nuovi casi di decesso (il totale resta di 457 deceduti) ma si registrano 105 guariti nelle ultime 24 ore (il totale 5.488).

-- Qui di seguito le altre regioni --

In Piemonte sono 104 i nuovi casi di Coronavirus in Piemonte, di cui 73 asintomatici, su 6.366 tamponi effettuati. Li ha censiti l'Unità di crisi della Regione Piemonte, che ha registrato inoltre un decesso e 62 guariti. In ascesa, anche se di poco, i ricoveri in ospedale: sono 165 (due in più rispetto a ieri) di cui 9 in terapia intensiva (+1). Le persone in isolamento domiciliare sono 2.288.

In Liguria sono stati registrati 102 nuovi casi su 2.991 tamponi e 2 vittime: due uomini di 81 e 87 anni, entrambi ricoverati all'ospedale San Bartolomeo di Sarzana. Tra i 102 nuovi casi, 52 sono stati rilevati in provincia di La Spezia e altri 43 in provincia di Genova, nel cui centro storico da ieri è scattato l'obbligo di indossare sempre la mascherina anche all'aperto. Al momento in tutto il territorio regionale sono 171 le persone ricoverate in ospedale, 4 più di ieri, di cui 18 in terapia intensiva, mentre sono 3014 quelle positive e 2178 quelle sottoposte a sorveglianza attiva.

In Friuli Venezia Giulia le persone attualmente positive al Coronavirus in sono 713 (3 in meno rispetto ieri). Sei pazienti sono in cura in terapia intensiva, mentre 21 sono ricoverati in altri reparti. Oggi sono stati rilevati 28 nuovi contagi; quindi, analizzando i dati complessivi dall'inizio dell'epidemia, le persone risultate positive al virus sono 4.489: 1.588 a Trieste, 1.484 a Udine, 997 a Pordenone e 403 a Gorizia, alle quali si aggiungono 17 persone da fuori regione. I totalmente guariti ammontano a 3.426, i clinicamente guariti sono 6 e le persone in isolamento 680. I deceduti sono 197 a Trieste, 77 a Udine, 69 a Pordenone e 7 a Gorizia.

Ci sono diversi casi sparsi in tutto il Trentino, per un totale di 23 nuovi contagi da Covid a caratterizzare il rapporto di oggi dell`Azienda provinciale per i servizi sanitari. Sul totale, solo 1 caso è riferito ai noti cluster.  Ecco altri dettagli: 11 soggetti hanno presentato sintomi e fra loro c`è un nuovo minorenne. Salgono di una unità anche i pazienti ricoverati che oggi pertanto risultano essere 14, nessuno dei quali in rianimazione. Anche oggi non si registra alcun decesso per Coronavirus, mentre - sul versante degli screening - ieri sono stati analizzati 1.613 tamponi di cui 812 all`Ospedale Santa Chiara e 801 dalla FEM

In Alto Adige sono stati registrati 27 nuovi casi su 1.542 tamponi esaminati. Incremento dei ricoveri ospedalieri: ad oggi i pazienti covid che si trovano nei normali reparti ospedalieri sono 20 (non ci sono terapie intensive). Sono 47, invece, i positivi al Covid-19 che sono in isolamento presso la struttura di Colle Isarco. Stabile il numero delle persone in isolamento domiciliare, 1.704.  

In Emilia-Romagna sono stati registrati 99 casi di positività e si registra un nuovo decesso: un uomo di 88 anni della provincia di Reggio Emilia. Dei 99 nuovi casi, 47 erano già in isolamento al momento dell'esecuzione del tampone e sempre 47 sono stati individuati nell'ambito di focolai già noti. Sono 7 i nuovi contagi collegati a rientri dall'estero, per i quali la Regione ha previsto due tamponi naso-faringei durante l'isolamento fiduciario se in arrivo da Paesi extra Schengen e un tampone se di rientro da Grecia, Spagna, Croazia e Malta. Il numero di casi di rientro da altre regioni è 9. L'età media dei nuovi positivi di oggi è 48 anni. Su 56 nuovi asintomatici, 31 sono stati individuati grazie all'attività di contact tracing, 17 attraverso i test per categorie a rischio introdotti dalla Regione, 8 grazie agli screening pre-ricovero. Per quanto riguarda la situazione nel territorio, il maggior numero di casi si registra nelle province di Bologna (33), Modena (12), Piacenza (12) e Parma (11). In provincia di Bologna, su 33 nuovi positivi, 21 riguardano focolai noti di origine familiare o per frequenza in luoghi pubblici, 12 sono casi sporadici. Dei 33, 8 hanno effettuato il tampone perché categoria professionale a rischio, 6 sono stati individuati grazie all'attività di contact tracing, 1 è di rientro dall'estero (Tunisia), 3 da altre regioni (Liguria, Puglia e Toscana) e 15 hanno effettuato il tampone in presenza di sintomi. In provincia di Modena, su 12 nuovi casi positivi, 7 sono riconducibili a focolai già noti, 2 da controlli sui luoghi di lavoro e 3 sono casi sporadici. In provincia di Piacenza, su 12 nuovi positivi, 8 riguardano il tracciamento seguito a casi già noti - 7 riconducibili a focolai familiari, con una persona originaria di un'altra provincia -, 1 individuato grazie agli screening pre-ricovero, 1 da screening su paziente già ricoverato, 1 di rientro dall'estero (Albania) e 1 persona che ha effettuato il tampone in presenza di sintomi. A Parma e provincia sono 11 i nuovi positivi: 6 rilevati nell'ambito di attività di contact tracing, 3 sintomatici e 2 di rientro dall'estero (Romania e Macedonia). Questi i dati - accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste istituzionali - relativi all'andamento dell'epidemia in regione. I tamponi effettuati sono 11.096, per un totale di 1.121.383. A questi si aggiungono anche 1.960 test sierologici. I casi attivi, cioè il numero di malati effettivi, a oggi sono 4.627 (+ 14 rispetto a ieri). Le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 4.415 (+9 rispetto a ieri), il 95% dei casi attivi. Invariati i 20 pazienti in terapia intensiva, 192 (+5) i ricoverati negli altri reparti Covid. Le persone complessivamente guarite hanno raggiunto quota 25.604 (+84 rispetto a ieri): 8 "clinicamente guarite", divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all'infezione, e 25.596 quelle dichiarate guarite a tutti gli effetti perché risultate negative in due test consecutivi. Questi i casi di positività sul territorio, che si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 4.988 a Piacenza (+12, di cui 3 sintomatici), 4.222 a Parma (+11, di cui 4 sintomatici), 5.738 a Reggio Emilia (+9, di cui 4 sintomatici), 4.845 a Modena (+12, di cui 7 sintomatici), 6.179 a Bologna (+33, di cui 18 sintomatici), 563 a Imola (+1, sintomatico), 1.418 a Ferrara (+9, di cui 2 sintomatici), 1.762 a Ravenna (+7, di cui 2 sintomatici), 1.322 a Forlì (+1, sintomatico, 1.109 a Cesena (nessun nuovo positivo), 2.565 a Rimini (+4, di cui 1 sintomatico).

Cresce ancora la percentuale di nuovi casi in Toscana dove si registrano156 in più rispetto a ieri e 90 nuovi positivi. L'età media dei casi odierni è di 44 anni circa (il 24% ha meno di 26 anni, il 21% tra 26 e 40 anni, il 36% tra 41 e 65 anni, il 19% ha più di 65 anni) e, per quanto riguarda gli stati clinici, il 54% è risultato asintomatico, il 18% pauci-sintomatico. 3 casi sono ricollegabili a rientri dall'estero, uno è ricollegabile a rientri da altre regioni italiane (Trentino Alto Adige). I ricoverati sono 119 (-2), di cui 24 in terapia intensiva (stabili). Non si registrano nuovi decessi, che restano 1.153 dall'inizio dell'epidemia. Complessivamente, 3.037 persone sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi (+104). Sono 5.944 (+223) le persone, anche loro isolate, in sorveglianza attiva, perché hanno avuto contatti con contagiati. 

Nelle Marche si contano 17 nuovi casi di 'Covid-19' (ieri erano 32 casi) rispetto agli 890 tamponi processati nel percorso per le nuove diagnosi. I nuovi positivi sono stati individuati 5 in provincia di Pesaro-Urbino, 4 in provincia di Ascoli Piceno, 3 in provincia di Macerata, 3 in provincia di Ancona e 2 fuori regione. Questi casi comprendono 1 rientro dalla Romania, 4 contatti in ambito domestico, 3 soggetti sintomatici, 4 contatti stretti di casi positivi, 2 casi riscontrati dallo screening realizzato nel percorso sanitario, 2 casi rilevati dallo screening effettuato in ambiente lavorativo e 1 caso in fase di verifica.  

In Umbria si registrano 29 nuovi positivi al Covid su 1.692 tamponi e 22 guariti nelle ultime 24 ore. Gli attualmente positivi salgono a 480. Fermo a 85 il numero dei morti e stabile anche il numero dei ricoverati: sono 33, tre dei quali in terapia intensiva.

In Abruzzo si registrano 17 nuovi casi (di età compresa tra 12 e 66 anni) su 1875 tamponi. Gli attualmente positivi in Abruzzo (calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti) sono 770 (+10 rispetto a ieri). Cinquanta i pazienti (-5 rispetto a ieri) ricoverati in ospedale in terapia non intensiva; 4 (invariato rispetto a ieri) in terapia intensiva, mentre gli altri 716 (+15 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl. Del totale dei casi positivi, 606 sono residenti o domiciliati in provincia dell'Aquila (+6 rispetto a ieri), 1011 in provincia di Chieti (+4), 1827 in provincia di Pescara (+7), 788 in provincia di Teramo (+1), 33 fuori regione (invariato) e 1 (-1) per i quali sono in corso verifiche sulla provenienza. Al netto delle verifiche di residenza, i positivi di oggi sono residenti in provincia dell'Aquila (6), Chieti (4), Pescara (6) e Teramo (1).

In Puglia si contano oggi 3 vittime e 73 nuovi casi di covid-19 in Puglia su 4.123 test. 37 sono in provincia di Bari, 1 in provincia di Brindisi, 5 nella provincia BAT, 19 in provincia di Foggia, 5 in provincia di Lecce, 6 in provincia di Taranto. Due delle vittime sono della provincia di Bari, una trantina. Complessivamente sono 2.263 i casi attualmente positivi.

In Basilicata registrati 9 positivi su 746 tamponi processati. Riguardano residenti a Pescopagano (3), Matera (2), Ruoti, Tito, Venosa, Pignola. Ieri sono guarite 5 persone, si tratta di residenti a Barile (2), Potenza e Tursi (in isolamento a Lauria) e di uno straniero in isolamento in Basilicata. È salito a 14 (+1) il numero di persone ricoverate. All'ospedale San Carlo di Potenza sono 6 nel reparto di malattie infettive e 1 in ostetricia, quest'ultimo caso è riferito a una donna che ha partorito ed è in isolamento mentre il neonato è negativo. All'ospedale Madonna delle Grazie di Matera i ricoverati sono 7 (6 nel reparto di malattie infettive e una nel reparto di terapia intensiva). Con questo aggiornamento della task force regionale, nel bollettino in cui sono indicati solo i residenti con tampone registrato in Basilicata i lucani attualmente positivi sono 124 (+4) e di questi 112 si trovano in isolamento domiciliare, le persone decedute sono 28, i guariti 396 (+4). Conteggiati a parte altri 50 casi riguardanti cittadini non residenti in Basilicata e stranieri.  

In Calabria sono stati trovati 9 nuovi casi a fronte di 1.842 tamponi. Il numero dei casi attivi, comunque, scende di cinque unità, a 500, per effetto di 14 nuove guarigioni che portano il totale a 1.298 Complessivamente, dall'inizio della pandemia, il numero dei positivi è di 1.896 a fronte di 189,767 tamponi effettuati. Stabile il numero dei ricoverati in rianimazione (4) mentre sale a 29 (+2) quello dei ricoverati in malattie infettive. Le persone in isolamento domiciliare sono 467. Le vittime dall'inizio dell'emergenza sono 98. Reggio Calabria comunica quattro nuovi positivi, di cui tre migranti. Cosenza oggi registra tre nuovi casi, di cui uno riconducibile a focolaio noto del Distretto Tirreno. Due hanno indagine epidemiologica in corso. Lo rende noto il bollettino della Regione. Territorialmente, i casi positivi complessivi da inizio pandemia sono distribuiti a: Catanzaro 10 in reparto; 1 in terapia intensiva; 64 in isolamento domiciliare; 191 guariti; 33 deceduti. Cosenza 11 in reparto; 3 in terapia intensiva; 111 in isolamento domiciliare; 482 guariti; 34 deceduti. Reggio Calabria 6 in reparto; 99 in isolamento domiciliare; 327 guariti; 19 deceduti. Crotone 22 in isolamento domiciliare; 117 guariti; 6 deceduti. Vibo Valentia 2 in reparto; 17 in isolamento domiciliare; 85 guariti; 5 deceduti. Altra Regione o Stato Estero 251. Dall'ultima rilevazione, le persone che si sono registrate sul portale della Regione Calabria per comunicare la loro presenza sul territorio regionale sono in totale 1.506.

La Regione Sicilia comunica che dei 125 nuovi casi positivi di oggi, 2 sono migranti ospiti presso l'hotspot di Lampedusa.  

In Sardegna si registrano 66 nuovi casi su 2.325 test, 33 rilevati attraverso attività di screening e 33 da sospetto diagnostico. Si registrano tre decessi, due pazienti ricoverati rispettivamente nelle terapie intensive di Sassari e Cagliari e un paziente residente nel Sud Sardegna in isolamento domiciliare, trasportato d'urgenza al Santissima Trinità di Cagliari nella giornata di ieri. Le vittime sono in tutto 148. Sono invece 112 i pazienti attualmente ricoverati in ospedale in reparti non intensivi (+12 rispetto al dato di ieri), mentre sono 18 (-3) i pazienti in terapia intensiva. Le persone in isolamento domiciliare sono 1.632. Il dato progressivo dei casi positivi comprende 1.554 (+46) pazienti guariti, più altri 7 guariti clinicamente. Sul territorio, dei 3.471 casi positivi complessivamente accertati, 557 (+7) sono stati rilevati nella Città Metropolitana di Cagliari, 345 (+9) nel Sud Sardegna, 264 (+22) a Oristano, 391 (+17) a Nuoro, 1.914 (+11) a Sassari.

++ sezione aggiornata alle ore 19:20, clicca qui per aggiornare la pagina ++

bollettino coronavirus oggi 24 settembre 2020-2

Ecco infine le ultime notizie sulla pandemia raccolte nelle ultime 24 ore

Coronavirus, le ultime notizie

"La situazione dei contagi da Covid-19 in alcuni Stati Ue è peggiore rispetto al picco di marzo". Lo dice la commissaria europea alla Salute, Stella Kyriakides mentre dagli Stati Uniti i Cdc esprimono "forte preoccupazione" per l'evoluzione dell'epidemia di coronavirus in sette Paesi europei - Spagna, Malta, Romania, Bulgaria, Croazia, Ungheria e Repubblica Ceca - dove il tasso di mortalità è in aumento.

La pandemia in Europa è peggiore rispetto a Marzo: record di nuovi casi anche in Inghilterra

In Francia da sabato Marsiglia sarà in semi-lockdown, mentre milioni di persone in Inghilterra sperimentano già nuove restrizioni. In Spagna i numeri sono oltremodo drammatici. Non va meglio negli Stati Uniti dove solo ieri sono stati registrati 37.330 casi di coronavirus e 1.098 morti provocati dal morbo: i nuovi dati portano il bilancio complessivo dei contagi nel Paese a quota 6.934.205 e quello dei decessi a quota 201.909

Intanto Google aggiorna le Mappe per fornire ulteriori informazioni sulla pandemia. L'ultimo aggiornamento mostra l'incidenza dei casi di coronavirus a livello nazionale, regionale e in alcune città, in modo da poter prendere decisioni informate su dove andare e cosa fare. Selezionando la voce dedicata al Covid nelle Mappe, accessibile attraverso l'icona "Livelli", apparirà la media settimanale dei nuovi casi per 100mila abitanti nell'area che si sta guardando, e una freccia indicherà se il numero di nuovi contagi è in aumento o in diminuzione.

focolai coronavirus-3

Per comprendere la diffusione dell'epidemia con un colpo d'occhio, inoltre, le aree della mappa saranno colorate in modo diverso: grigio per meno di un 1 caso su 100mila abitanti, giallo fino a 10 casi, arancione fino a 20, arancione scuro fino a 30, rosso fino a 40 e rosso scuro oltre i 40 casi. In una nota Google spiega di attingere alle informazioni fornite da fonti autorevoli come Johns Hopkins, New York Times e Wikipedia, che a loro volta traggono i dati dall'Oms e dalle autorità sanitarie locali.

Il coronavirus ha accorciato la vita di 10 anni

Ogni persona morta per Covid-19 avrebbe potuto vivere almeno dieci anni in più se non fosse stata colpito dalla malattia causata dal virus Sars-Cov-2. Lo indica lo studio condotto dall'Università della Florida e pubblicato sul Journal of Public Health, che ha analizzato i decessi avvenuti negli Stati Uniti, basandosi sui valori dell'aspettativa di vita. Lo strumento della valutazione degli "anni persi" viene spesso usato, spiegano i ricercatori, per determinare gli effetti di malattie non trasmissibili, dell'abuso di droghe e dei suicidi.

La ricerca ha considerato i dati del periodo compreso tra il primo febbraio e l'11 luglio, durante il quale sono stati segnalati circa 130.000 decessi per Covid negli Stati Uniti. Quasi l'80% di questi, spiegano gli studiosi, si è verificato tra persone con più di 65 anni. In totale i ricercatori hanno calcolato come Covid-19 abbia causato la perdita complessiva di 1,2 milioni di anni di vita. Secondo i ricercatori, un sesto degli anni di vita persi negli Usa è attribuito a New York, che allora fu l'epicentro dell'epidemia. Un altro fattore significativo sono le condizioni mediche preesistenti. I maschi ne hanno generalmente di più rispetto alle femmine e hanno rappresentato circa il 55% dei decessi attribuiti al Covid-19. I ricercatori hanno notato come queste condizioni di malattie già presenti tra le vittime della pandemia di Covid abbia ridotto l'aspettativa di vita prevista del 25%. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Coronavirus, in Italia 45mila casi attivi: "Ecco come contenere la seconda ondata"

Come divieti e mascherine hanno aiutato l'Italia a stare meglio del resto d'Europa

Situazione critica in Francia, l'allerta diventa "super-rossa"

Il coronavirus si trasmette nell'aria? Sì, anzi forse 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lele Mora senza filtri: "Alberto Matano e il suo amico speciale. Garko? Fui io a fargli vincere concorsi, poi lo portai da Tarallo"

  • Verso un nuovo Dpcm entro domenica 25 ottobre

  • Estrazioni Lotto e numeri SuperEnalotto di giovedì 22 ottobre: numeri vincenti e quote

  • Dpcm 18 ottobre: le nuove misure della stretta in arrivo oggi

  • Fa la spia perché il vicino non rispetta la regola dei 6 in casa e finisce malissimo

  • Selvaggia Lucarelli choc: "Sono stata male 5 anni per un uomo, ho perso tutti i capelli. Misi in pericolo la mia vita"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Today è in caricamento