Poche donne a Sanremo? Francesco Renga: "Le voci maschili sono più belle". Poi le scuse

Le dichiarazioni del cantante al DopoFestival scatenano le polemiche

ANSA/ETTORE FERRARI

Poche donne a Sanremo 2019? Per il direttore artistico Claudio Baglioni si tratta di una questione meramente statistica: quest'anno sono arrivate meno proposte femminili, ha spiegato al Dopo Festival. 

Francesco Renga, presente anche lui, ha dato però un'interpretazione diversa che ha scatenato le polemiche. Per il cantante in gara con il brano "Aspetto che torni", "la voce maschile è più armoniosa, più gradevole; invece le voci femminili aggraziate, belle, dolci sono sicuramente poche, molte di meno di quelle maschili".

DopoFestival, Renga e la teoria sulle voci femminili

"Non è una questione di sesso", ha specificato Renga, esponendo la sua "teoria", ma "la voce maschile all'orecchio umano ha una gradevolezza diversa rispetto a quella femminile, che ha frequenze che all'udito vengono apprezzate solamente quando sono veramente molto speciali". 

Mentre Baglioni si è smarcato subito ("Potete dissociarvi", ha chiosato), il pubblico ha iniziato a rumoreggiare mentre la conduttrice Anna Foglietta si è mostrata decisamente infastidita dalla teoria di Renga e ha colto l'occasione per parlare della disparità di genere non solo nel mondo dello spettacolo ma anche della politica.

Le scuse dopo le polemiche

Stamattina poi, il cantante si è scusato, anche sui sui social: "Ieri nel cercare di esprimere un concetto tecnico mi sono incartato e ho finito per dire una cosa sbagliata. Capita. E me ne scuso. Tengo solo a sottolineare che le donne sono il centro della mia vita e accusarmi di sessismo significa strumentalizzare un'opinione".

"Capisco che la polemica è il sale dei dibattiti - ha aggiunto Renga - e mi dispiace di averla incendiata esprimendo male un pensiero. Se dico che per una questione di frequenze una voce femminile sia più rara e per questo anche più preziosa, accetto che ci sia chi non la pensa come me ma mi ferisce chi va oltre tirando il ballo il sessismo. Ci tenevo a chiarire perché sul tema uomo/donna, che è decisamente più alto di un dibattito sulle frequenze vocali, non accetto strumentalizzazioni. Spero che le persone in buona fede capiranno che non c'è nulla di più lontano del maschilismo nel mio modo vedere le cose. Tutto qua".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Buoni fruttiferi postali, il "brutto pasticcio" sui rimborsi

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di giovedì 20 febbraio 2020

  • Grande Fratello Vip 2020: anticipazioni, cast e cosa c'è da sapere

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di sabato 22 febbraio 2020

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di martedì 18 febbraio 2020

  • C'è posta per te, Maria De Filippi perde la pazienza: "Non ce la posso fa"

Torna su
Today è in caricamento