Venerdì, 7 Maggio 2021

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Aiello: "A Sanremo un urlo di dolore, ma il pezzo sta piacendo e questo è un regalo gigante"

Il cantautore si è classificato penultimo al Festival, ma la sua canzone, 'Ora, sta avendo un gran successo. "Ognuno di noi ha dei tempi diversi di ricezione e comprensione. In tanti si sono ricreduti e questo è un regalo gigante" racconta a Today

Il sipario sul Festival di Sanremo si è chiuso da pochi giorni e il penultimo posto non pesa più ad Aiello. "Oggi sono più sorridente" confida a Today, felice per il successo che sta avendo la sua canzone 'Ora'. "Era la mia prima volta. Sapevo che avrei incontrato delle onde giganti, non credevo degli tsunami, ma abbiamo retto il colpo - spiega - A distanza di giorni posso dire con felicità che il risultato è positivo. Il pezzo sta piacendo ed è l'obiettivo principale di questo tipo di occasione, così speciale e gigante". 

Un bilancio positivo, dunque, ma soprattutto grande soddisfazione per essere arrivato alle persone come voleva: "Ognuno di noi ha dei tempi di ricezione e comprensione, non mi sono mai sognato di dettare i tempi a nessuno - dice ancora - Quel palco, che ha fatto tremare da sempre dei giganti, a me ha fatto assolutamente tremare e mi ha fatto fare una perormance imperfetta e quasi buffa per certi aspetti. L'urlo non è stato compreso perché è stato scritto. L'urlo di dolore, che c'è e che è stato volutamente inserito perché spontaneo, non può essere composto. All'inizio non è stato compreso, ha stimolato alcune ilarità che hanno fatto sorridere anche me, ma la maggior parte delle persone mi scritto dalla seconda serata in poi e mi hanno chiesto scusa per non aver capito e per aver anche sorriso di quel momento. Ho risposto ad alcuni di loro, che non dovevano chiedermi scusa. Può capitare che non ci si capisce, l'importante è che ci sia una misura. C'è modo per ricredersi e la maggior parte si sono ricreduti, quindi è un regalo gigante".

Una canzone scritta durante il lockdown, che per lui ha avuto "un valore detox", vera e autentica, e che fa parte del nuovo album, 'Meridionale', in uscita domani venerdì 12 marzo. A ottobre sarà in tour - già sold out le date di Roma, Napoli, Milano e Modena - e "sarà una grandissima festa" promette Aiello. 

Si parla di

Video popolari

Aiello: "A Sanremo un urlo di dolore, ma il pezzo sta piacendo e questo è un regalo gigante"

Today è in caricamento